breaking news

Siracusa| Bilancio, reazioni al voto. I motivi di chi è uscito e chi rimasto in aula

26 Dicembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Bilancio, reazioni al voto. I motivi di chi è uscito e chi rimasto in aula
Politica
0

 

Dichiarazione del consigliere comunale Fabio Alota: “Non parteciperò al consiglio comunale di domani. Ecco perchè”.  Reazioni dei consiglieri Pantano e Spataro: “Solo il senso di responsabilità dei 9 consiglieri, della maggioranza attiva, ha permesso alla città di chiudere un vecchio capitolo per poterne aprire uno del tutto nuovo”.

“Non parteciperò al consiglio comunale del 27 dicembre, una decisione maturata nel corso della seduta di giorno 19 e che confermo. Mantengo e continuerò ad onorare l’impegno preso con i siracusani nel giugno 2018. Però, da questo momento, ogni qual volta saremo chiamati a votare e a deliberare non lo farò a senso unico ma secondo quanto mi dirà la mia coscienza nell’interesse del territorio e della nostra comunità”. Annuncia cosi la sua assenza il consigliere comunale di Siracusa Protagonista, Fabio Alota (foto) e che motiva la scelta. 

“Quando mi candidai con la lista ‘Siracusa protagonista con Vinciullo’, la mia speranza era che il nostro gruppo restasse compatto ed  aprisse in consiglio comunale un dialogo costruttivo con il fine di creare una gestione amministrativa moderna, originale e soprattutto trasparente. Proprio quest’ultimo punto non è stato attuato”.

A fare traboccare il vaso è stato quanto accaduto nella seduta del 19 dicembre, conclusa dopo ore di discussione senza votare alcunché e con un rinvio al 27, in piene festività natalizie, nonostante vi fossero due atti di indirizzo che dovevano essere approvati entro giorno 23 poiché c’è il rischio che risultino inefficaci.

“Mi sono opposto a questa vergogna chiedendo espressamente di votare contro il rinvio per non sperperare denaro pubblico, sia per il gettone di presenza che per i rimborsi ai datori di lavoro, ma le cose sono andate diversamente. Auspico, almeno, che tutti i consiglieri rinuncino al gettone del 19 o del 27 donandolo a scopi benefici”.

Tra le reazioni in aula da registrare anche quelle dei consiglieri Enzo Pantano e Laura Spataro. “Domenica intensa al consiglio comunale per poter approvare dopo 14 ore di intenso lavoro il bilancio 2018. 32 consiglieri che si sono prodigati a trattare in maniera analitica 121 emendamenti perlopiù proposti dalla opposizione. La stessa opposizione che ha ritenuto più consono abbandonare l’aula e lasciare a terzi la responsabilità di un bilancio da approvare pena il commissariamento della città e un dissesto finanziario. Saremmo andati tutti a casa…”.

“Un occasione, forse, volutamente persa da chi ha sempre avuto da ridire su come sono stati gestiti questi sei mesi di faticoso lavoro da parte della giunta comunale. Il senso di responsabilità dei 9 consiglieri, della maggioranza attiva, ha permesso alla città di chiudere un vecchio capitolo per poterne aprire uno del tutto nuovo. Un capitolo, in cui ognuno di noi potrà realmente apportare il proprio contributo affinché questa città possa tornare a splendere senza dimenticare il delicato momento che tutti i comuni italiani stanno vivendo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com