breaking news

Augusta| Protesta dei pulizieri con lieto fine grazie all’intervento di Marisicilia.

11 Gennaio 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Protesta dei pulizieri con lieto fine grazie all’intervento di Marisicilia.
Sindacale
0

Protesta spontanea, stamattina  dei lavoratori addetti alle pulizie della marina militare di Augusta, contro un cambio unilaterale dell’orario di lavoro che includerebbe anche la sesta giornata. La bontà del lavoro svolto dal comandante di Marisicilia,  ha fatto si  che gli operai rientrassero nel cantiere per prendere parte al proprio turno di lavoro.

I lavoratori che svolgono servizio di pulizia e sanificazione dei locali della Marina militare, esasperati dalla riduzione del contratto avuta a dicembre e dai ritmi lavorativi dell’appalto, hanno deciso di non cedere anche a questo ulteriore ricatto della ditta che ha in appalto il servizio. Così stamattina hanno dato vita spontaneamente a una pacifica protesta davanti l’ingresso del comprensorio militare di Terravecchia. Al fianco dei pulizieri della Marina militare di Augusta, il segretario generale della Filcams Cgil di Siracusa, Alessandro Vasquez. La Marina militare, disponibile al dialogo, ha ricevuto il personale e il sindacalista impegnandosi a revocare la decisione assunta, di recente, dalla Lamper Fm, ditta che ha in appalto il servizio di pulizia e sanificazione dei locali della Marina militare.

La scelta assunta dalla ditta, come ha spiegato Vasquez, era unilaterale in quanto per modificare l’orario lavorativo bisognava prima stipulare un accordo tra le parti. “Questo passaggio non si è consumato-  dichiara il   segretario generale della Filcams Cgil di Siracusa-  la Lamper ha deciso senza consultare nessuno di fa lavorare il personale anche il sabato, senza incrementare il monte ore né  riconoscendo  alcuno straordinario. Grazie all’intervento del contrammiraglio Andrea Cottini, comandante di Marisicilia  è rientrata la protesta spontanea dei lavoratori.  Sospesa, pertanto, l’apertura della mensa di Marisicilia nei giorni di sabato e domenica, fino a quando l’azienda e la Filcams Cgil non troveranno un’intesa sulla remunerazione di tali giornate lavorative”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com