breaking news

Siracusa| Bernard da Pistoia, Alfiere della Repubblica, al fianco degli studenti siracusani

11 Gennaio 2019 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Bernard da Pistoia, Alfiere della Repubblica, al fianco degli studenti siracusani
Cronaca
0

C’è una notizia dentro la notizia stamane nel novero della protesta generale degli studenti contro “le scuole freezer. Lui si chiama Bernard Dika, viene da Pistoia, frequenta l’Univesità di Firenze ma è stato precedentemente presidente del Parlamento degli Studenti della regione Toscana. Per i suoi impegni istituzionali e per le sue lotte studentesche, Bernard ha ricevuto dal presidente Mattarella l’onoreficenza di Alfiere della Repubblica.

Bernard Dika in questi giorni si trova a Siracusa perchè è stato invitato dall’Istituto “Rizza” come ospite ad un convegno ed a raccontare la sua esperienza di Alfiere e di “combattente” per i diritti allo studio. Bernard Dika, in realtà, oggi non sarebbe dovuto essere a Siracusa ma ha preferito disdire  ogni impegno per essere in piazza al fianco con gli studenti siracusani. “In effetti, avevo un impegno a Ragusa ma ho deciso di posticipare l’appuntamento per dare voce ai disagi degli studenti di Siracusa – ammette Bernard col suo marcato accento toscano e la sua spedita e decisa eloquenza oratoria da “presidente”.

Bernard con gli studenti siracusani

“Sono qui perchè sono convinto che il loro impegno possa portare ad un risultato che sembra impossibile fin quando non ce la facciamo e, soprattutto, – aggiunge Bernard Dika, Alfiere della Repubblica Italiana – lanciare un allarme alla politica, fare un appello alle istituzioni locali: non è vero che i soldi non ci sono! In realtà, è la politica che decide se mettere i soldi nei condoni edilizi o se spenderli per la sicurezza delle scuole, piuttosto che per i condoni fiscali o per aggiustare le scuole del nostro Paese. E’ importante oggi – dice ancora Bernard da Pistoia – dare una svegliata a questa politica dormiente perchè sia possibile che questi ragazzi (cosi come i docenti e il personale dipendente) possano frequentare scuole sicure! Non vogliamo scuole belle, ma sicure, calde e pulite. Scuole che diano la giusta serenità ai genitori affinchè possano andare tranquilli a lavoro senza doversi preoccupare dello stato di salute dei loro figli”.

L’onoreficenza a Bernard Dika è stata consegnata il 13 dicembre 2016 per le lotte studentesche ingaggiate nella sua regione Toscana, da studente prima e da presidente del Parlamento degli Studenti della Toscana dopo, sui temi della edilizia scolastica e dei trasporti pubblici per i pendolari su gomma e su treno. Bernard conosce la situazione politica finanziaria della Sicilia. “So bene la situazione delle ex Province in Sicilia – dice l’Alfiere della Repubblica Italiana ,

A noi studenti non interessa l’esistenza o meno delle Province depotenziate. A noi interessano i risultati dell’azione amministrativa degli enti. Non si possono lasciare due deleghe cosi importanti, fondamentali e dispendiose, quali l’edilizia scolastica e la viabilità provinciale, in balìa di un dibattito politico (capriccio politico? ndr) contingente. Magari sarà giusto che le Province non abbiano più le risorse di una volta, ma è necessario lasciare le due deleghe più dispendiose ad un altro ente in grado di gestirle, come il Comune o la Regione. Insomma, non possiamo più vivere questa situazione di stallo! Oggi ci ritroviamo ancora a ragionare sulla situazione attuale delle ex Province (oggi Libero Consorzio), ma se siamo arrivati a questo punto, vuol dire che, negli anni passati, non ci sia stata una ordinaria amministrazione efficiente degli istituti superiori. O, se c’è stata, non  è stata svolta in maniera adeguata”.  (r.t.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com