breaking news

Carlentini | Nuova giunta, “Davvero e Sempre”: «Ha prevalso ancora la vecchia politica»

8 Febbraio 2019 | by Silvio Breci
Carlentini | Nuova giunta, “Davvero e Sempre”: «Ha prevalso ancora la vecchia politica»
Politica
0

Dura presa di posizione del movimento di opposizione “Davvero e Sempre”. La consigliera comunale Laura Scolari: «Indirizzo scandito da chi ha amministrato negli ultimi dieci anni».

Nuova giunta, il giudizio di “Davvero e Sempre”. «La logica della vecchia politica e dunque della continuità rispetto al precedente governo della città ha prevalso ancora una volta». È critico il giudizio del movimento politico-culturale “Davvero e Sempre” sulla nuova giunta tenuta a battesimo ieri dal sindaco Giuseppe Stefio a pochi giorni dall’azzeramento del precedente esecutivo. «Un azzeramento maturato dopo soli otto mesi dall’inizio del mandato e che proprio per questo lascia perplessi e preoccupati», sottolinea l’unico rappresentante del movimento in consiglio comunale, Laura Scolari.

«Ha prevalso la vecchia logica». «La vecchia logica – spiega Laura Scolari – ha prevalso su una immagine di rinnovamento e di coinvolgimento della società civile che aveva trovato espressione nella designazione di due assessori (Antonino Lipari e Caterina Marangia, ndc) lontani dal contesto partitico. Oggi, invece, con la nomina della nuova giunta, tutto ciò viene smentito. Si ritorna, anzi si continua a seguire la stessa vecchia logica di fare politica, ovvero quella di una spartizione delle poltrone dettata da motivazioni che ribadiscono ancora una volta come nella nostra città a prevalere è l’indirizzo scandito da chi ha amministrato negli ultimi dieci anni».

«I problemi aspettano risposte». Anche il criterio più volte garantito dal sindaco Stefio – prosegue Laura Scolari – cioè quello di non nominare assessori che non siano stati candidati, trova una sorprendente smentita nei fatti. Intanto i problemi al Comune sono tanti e aspettano delle risposte. Ci riferiamo, ad esempio, al problema del randagismo, a quello dei disabili, a quello dell’inquinamento che preoccupa i cittadini. Come opposizione abbiamo più volte sollecitato risposte su questi problemi. A questi si aggiunga adesso il gravissimo e preoccupante problema del mancato pagamento degli stipendi ai dipendenti comunali».

Il nuovo esecutivo e il “fuoco amico”. Il nuovo esecutivo nasce dunque tra le contestazioni, che però non arrivano soltanto dagli avversari politici del movimento “Davvero e Sempre”. Ci sarebbe, infatti, anche il “fuoco amico” della lista “Prima Carlentini” che dopo l’uscita di Salvatore La Rosa dall’esecutivo non ha più alcun rappresentante in giunta, pur contando ben tre consiglieri comunali in aula, e avrebbe deciso di ritirare l’appoggio all’amministrazione comunale. Che così godrebbe in aula – d’obbligo il condizionale – del sostegno di soli nove consiglieri comunali sui dodici precedenti. A meno di probabili nuove adesioni. Del nuovo esecutivo fanno parte il riconfermato Sebastiano Nardo (Con Stefio Sindaco), che lascerà il seggio in consiglio comunale per far posto alla prima dei non eletti Angioletta Ciavola, e i nuovi designati Massimo Favara (Continua Carlentini), Maria Rosa Ripa (Ora Carlentini) e Salvatore Mangiameli, subentrati al posto dei “dimissionati” Salvatore La Rosa, Antonino Lipari e Caterina Marangia.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com