breaking news

Augusta| Don Davide Di Mare nella Fraternita sacerdotale di San Domenico.

22 Febbraio 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Don Davide Di Mare nella Fraternita sacerdotale di San Domenico.
Attualità
0

La tradizione domenicana di Augusta si arricchisce di una nuova pagina che va a inserirsi in quella storia otto volte secolare della presenza dell’Ordine nella città che venera San Domenico quale Patrono e Protettore. Don Davide Di Mare, parroco della chiesa del Sacro Cuore di Gesù entra a far parte della Fraternita sacerdotale di San Domenico.

La Provincia San Tommaso d’Aquino in Italia e la comunità parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù hanno annunciato nei giorni scorsi l’accoglienza di don Davide Di Mare nella Fraternita sacerdotale di San Domenico con una solenne cerimonia che si terrà  domani alle 18.30 nella chiesa del S.Cuore di Gesù. Per l’occasione giungerà ad Augusta la reliquia del Santo Patriarca venerata nel Convento di San Domenico a Palermo.

A presiedere la solenne concelebrazione Eucaristica sarà padre Rosario Licciardello, promotore del Laicato Domenicano, che è stato appositamente delegato dal Priore Provinciale Fr. Francesco La Vecchia. Dopo l’indimenticabile mons. Carmelo Cannavà, che fu per lungo tempo rettore della chiesa di San Domenico e Arciprete di Augusta, Padre Davide si inserisce nel novero dei sacerdoti augustani della Fraternita Domenicana. Le origini delle fraternità domenicane si trovano nel Terz’Ordine di San Domenico, composto da sacerdoti e laici. A partire dal 1968 non si parla più di primo, di secondo e di terzo Ordine e furono create regole diverse per i laici e per i sacerdoti con la corrispondente costituzione di fraternità separate. Allo stato attuale, le fraternità sacerdotali domenicane esistono come associazioni distinte delle Fraternità laicali, con una propria regola di vita e sotto la guida dell’Ordine vivono la spiritualità di San Domenico nel contesto particolare di sacerdoti diocesani.

I sacerdoti delle fraternità sacerdotali di San Domenico – come si rileva dal sito ufficiale dell’Ordine – sono membri della Famiglia Domenicana e vivono il loro servizio ministeriale sotto la giurisdizione del proprio vescovo. Unendosi all’Ordine “cercano di vivere lo spirito di San Domenico”, di camminare verso “una più perfetta vita apostolica” in modo che attraverso la contemplazione assidua di Dio, lo studio continuo delle Scritture, la fervente preghiera e la povertà volontaria, rafforzino la loro fede e il loro spirito apostolico spendendosi per la salvezza di “ogni creatura” fino “agli estremi confini della terra” (cfr. Regola delle Fraternità Sacerdotali di San Domenico).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com