breaking news

Lentini | Appalto via Etnea, Mangiameli: «Perché sminuire sempre il lavoro delle passate amministrazioni?»

13 Marzo 2019 | by Silvio Breci
Lentini | Appalto via Etnea, Mangiameli: «Perché sminuire sempre il lavoro delle passate amministrazioni?»
Attualità
0

Conferenza stampa oggi pomeriggio dell’ex sindaco per ripercorrere il lavoro svolto dalla sua amministrazione: «Bisogna raccontare onestamente la verità».

Mangiameli: «Raccontare la verità». «Sarebbe onesto raccontare la verità senza dover necessariamente sminuire il lavoro comunque svolto dalle amministrazioni comunali del passato». Il tema è l’ammodernamento di via Etnea e il rimbrotto, fermo ma pacato, è dell’ex sindaco Alfio Mangiameli che oggi pomeriggio, alle 17, nella sala Navarria di via Murganzio, ha tenuto una conferenza stampa, aperta alla partecipazione dei cittadini, per ricordare le tappe principali del lavoro svolto dalla sua amministrazione comunale nei dieci anni in cui è stata in carica. E ovviamente per replicare ad alcune recenti dichiarazioni dell’attuale amministrazione comunale che, nell’annunciare l’ormai prossimo avvio dei lavori di ammodernamento dell’importantissima arteria, ha parlato nei giorni scorsi di “somme cancellate nel 2012 dal bilancio regionale senza che nessuno se ne accorgesse per quattro anni”.

«Nessuna superficialità». L’ex sindaco Mangiameli ha ovviamente difeso l’operato della sua amministrazione sostenendo come non ci sia mai stata alcuna superficialità nella gestione del lungo e complesso iter burocratico. Una data su tutte: il 15 settembre 2015, pochi mesi prima della fine del mandato, la giunta Mangiameli approva con la delibera numero 83 il progetto esecutivo dell’opera, costo 2.426.000 euro, di cui 2.082.556 a carico del Dipartimento regionale della Protezione civile (i lavori sono infatti finanziati con i fondi della legge 433 per la ricostruzione del patrimonio edilizio pubblico e privato danneggiato dal terremoto del 13 dicembre 1990) e i restanti 343.443 euro a carico in parti uguali dei Comuni di Lentini e Carlentini. Progetto approvato – come ha ricordato Mangiameli – con l’allungamento del tratto interessato dai lavori dall’innesto con la statale 194 fino all’incrocio con via Curiel. Allungamento progettato grazie all’eliminazione dei costi inizialmente previsti per la realizzazione del nuovo cavalcaferrovia e in seguito assunti a carico delle Ferrovie dello Stato e anche grazie all’eliminazione dello spartitraffico al centro della carreggiata.

Entro aprile via ai lavori. L’avvio dei lavori di ammodernamento di via Etnea, la via di fuga lato nord della città, è previsto per aprile. A eseguire i lavori sarà un’impresa calabrese, la “Lavoro e progresso” di Reggio Calabria. Il progetto prevede la realizzazione di 1 chilometro circa di nuova carreggiata della larghezza massima di 22 metri, con marciapiedi e impianto di illuminazione, e di due rotatorie, la prima all’altezza dell’innesto con la statale 194, la seconda dopo il ponte sulla linea ferrata, all’altezza dell’incrocio con via Martiri della Resistenza.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com