breaking news

Siracusa| Apre l’asilo nido di via Cassia. Soddisfatti Comune e La Garderie

Siracusa| Apre l’asilo nido di via Cassia. Soddisfatti Comune e La Garderie
Attualità
0

Una bellissima festa di inaugurazione, colorata e partecipata, ha sancito stamattina l’apertura dell’asilo nido di via Luigi Cassia, nel rione della Mazzarrona.

Alla presenza dei vertici della società cooperativa La Garderie che si è aggiudicata il servizio della struttura comunale, Moreno Martinez e Monica Martinez, del capo servizio di Officina Educativa del Comune di Siracusa, Caterina Galasso, delle 18 operatrici e delle famiglie dei 30 bambini che attualmente costituiscono l’utenza della struttura, si è dato il via a un servizio che rappresenta anche un avamposto sociale rilevante in un quartiere particolarmente disagiato. Un terzo dell’utenza sinora iscritta usufruirà del servizio grazie alla “presa in carico della retta minima” da parte del gestore La Garderie. L’iniziativa, annunciata nelle scorse settimane, è infatti in corso: La Garderie si sta facendo carico della retta minima delle fasce di reddito Isee da 0 a 5.999,99, senza alcun aggravio per le casse comunali. La struttura è ancora disposta a accogliere: ha una capienza totale di 46 posti.

Da oggi, dunque, asilo nido di via Cassia pienamente funzionante: sarà aperto per i primi 15 giorni, ossia nella fase di inserimento, dalle 8 alle 14; dal 15 aprile farà orario completo, dalle 8 alle 16. Presentata stamattina anche la tabella dietetica vidimata dall’Asp, che risponde alle esigenze dei bambini nella fascia di età 0-3 anni e segue il ritmo delle stagioni. Presente, per l’attività di accoglienza, anche la pedagogista Lucia Sorano, che per La Garderie svolge funzione di coordinatrice pedagogica. Soddisfatti tutti di questa apertura: Comune, gestore, famiglie e operatrici. Solo poco più di un mese fa, al momento dell’affidamento, nella struttura mancava quanto necessario a renderla “arredata, idonea e funzionante”, come previsto dal capitolato. Dapprima una serie di lavori di “manutenzione, riparazione e acquisto di materiali, eseguiti nell’edificio dal nostro personale – come ha spiegato nei giorni scorsi La Garderie – anche non previsti nel capitolato, al fine di rendere la struttura fruibile”. Poi il 19 marzo, dal Comune, finalmente l’autorizzazione alla società a anticipare la somma di 12mila euro per l’acquisto degli arredi mancanti.

Siamo soddisfatti. Un traguardo importante  – ha detto il presidente della La Garderie, Moreno Martinez – Si tratta di un supporto non solo educativo, ma anche sociale determinante per questo quartiere. L’apertura di questo asilo nido è figlia della tenacia di tutti. Ce l’abbiamo fatta, ed è importante perché l’azione messa in atto si inserisce in una strategia di potenziamento della qualità dei servizi offerti dal Comune di Siracusa”. Martinez ha aggiunto come l’asilo nido di via Cassia, per l’ubicazione e le connotazioni sociali dell’utenza, possa considerarsi “un importante tassello che si inserisce a pieno titolo, in questo momento storico, tra i servizi a sostegno della natalità che vuole sottolineare quanto l’aspetto demografico sia fondamentale come lo è l’aiuto alle famiglie”. Una sfida per rilanciare il quartiere oltre che un’opportunità per le lavoratrici che operano al suo interno.

La presenza dell’amministrazione comunale – ha aggiunto la dottoressa Caterina Galasso, capo servizio di Officina Educativa del Comune di Siracusa – rappresenta oltre che la soddisfazione per essere riusciti a aprire anche l’ultimo asilo, anche il compiacimento per aver raggiungo l’obiettivo di incrementare l’utenza. L’orgoglio sta nel fatto che in quel contesto il servizio ha una valenza oltre che educativa, sociale”.

L’asilo che si sviluppa su un piano e si affaccia sul mare è dotato di un ampio locale di accesso antistante l’entrata, 3 sezioni arredate, un ampio salone  con le attrezzature ludiche, area con fasciatoi riservate al cambio dei piccoli, un’altra provvista di culle riservata al riposo, due bagni (uno per i bambini e l’altro per i dipendenti), due locali che fungeranno da deposito/lavanderia, una cucina e da un ufficio amministrativo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com