breaking news

Augusta| Piano di lottizzazione incompatibile con paesaggio e ambiente.

Augusta| Piano di lottizzazione incompatibile con paesaggio e ambiente.
Attualità
0

Per la tutela del patrimonio costiero di Brucoli Legambiente Augusta e Natura Sicula Siracusa dicono: stop al Piano di lottizzazione Pozzillo-Faffaianni. Le due associazioni rispettivamente rappresentate da Enzo Parisi e Fabio Monreale diffidano le istituzioni competenti.

“Il piano di lottizzazione di contrada Pozzillo-Faffaianni, in territorio di Brucoli, è incompatibile con gli stringenti vincoli di tutela paesaggistico-ambientale e archeologica di cui è destinataria l’area costiera e naturalistica oggetto del pianificato intervento costruttivo”. Ciò è quanto sostengono le associazioni Legambiente di Augusta e Natura Sicula Onlus di Siracusa che, pertanto, tramite i loro legali, avvocati Paolo Tuttoilmondo del foro di Siracusa e Sebastiano Papandrea del foro di Catania, hanno inviato a tutti i soggetti istituzionali interessati un formale atto di diffida e messa in mora, affinché il piano di lottizzazione venga rigettato e si revochino in autotutela i relativi pareri urbanistici e paesaggistici in passato rilasciati, in quanto manifestamente illegittimi o decaduti per decorso dei termini di efficacia.

“Giova infatti ricordare che tale piano di lottizzazione, esteso 169.543 metri quadrati e che prevede la costruzione di 35 alloggi ed una struttura alberghiera per circa 380 persone – dicono Legambiente e Natura Sicula – ricade in una zona dichiarata di notevole interesse pubblico ed in cui vigono vincoli di inedificabilità e di carattere archeologico e ambientale”. Il piano paesaggistico entrato in vigore il primo febbraio 2012 assegna a quell’area il vincolo di tutela 3 di inedificabilità assoluta. Di Conseguenza, come puntualizzano le due associazioni, non solo non ha più valore il parere paesaggistico rilasciato nel 2010 dalla Sovrintendenza di Siracusa ma esso è anche scaduto essendo trascorsi oltre 5 anni dal suo rilascio e non è rinnovabile.

“Lampante e del tutto ingiustificata – aggiungono – è la mancanza delle prescritte Vinca (Valutazione di Incidenza), Via (Valutazione di Impatto Ambientale) e Vas (Valutazione Ambientale Strategica), che sono di capitale importanza ed indispensabili per la contiguità al Sito di Interesse Comunitario (Sic) fondali di Brucoli-Agnone, per le caratteristiche delle opere previste e per la tipologia del piano”. Legambiente e Natura Sicula ricordano, infine che, in sede di IV commissione consiliare sono state rilevate dal sovraordinato all’Urbanistica diverse criticità sotto il profilo urbanistico quali eccesso di volumetrie, inclusioni aree esterne al perimetro ET/1 e indici di edificabilità non verificati”.

In considerazione di tali aspetti Legambiente e Natura Sicula Onlus hanno invitato con atto stragiudiziale al sindaco, all’assessore all’Urbanistica, al presidente del Consiglio comunale, al commissario ad acta del piano, alla Sovrintendenza di Siracusa, e ai  responsabili comunali dei settori interessati, ciascuno per le proprie competenze, in autotutela, ad annullare o revocare e dichiarare decaduto il parere paesaggistico espresso dalla Sovrintendenza, annullare o revocare i pareri endoprocedimentali dei dirigenti del IV settore e dell’ufficio tecnico comunale, ad astenersi dall’approvare il piano di lottizzazione in questione e, in ogni caso, assoggettarlo alle debite procedure di valutazione ambientale (Via, Vinca e Vas).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com