breaking news

Canicattini Bagni| Passwork: “Bullismo”, incontri informativi con le scuole

Canicattini Bagni| Passwork: “Bullismo”, incontri informativi con le scuole
Attualità
0

Una giornata di informazione incontrando gli studenti, i genitori e i docenti, per “Fermare i Bullismi”, quella che venerdì si è tenuta a Buccheri e Buscemi dall’impresa sociale “Passwork”, presieduta da Sebastiano Scaglione, che nei due centri montani si occupa di educativa territoriale.

L’iniziativa, condivisa dalle amministrazioni comunali di Buccheri e Buscemi, presenti i sindaci Alessandro Caiazzo e Rossella La Pira, con l’assistente sociale dei due comuni, Ivano Giarratana, è sostenuta anche dalla parrocchia Sant’Ambrogio di Buccheri, ha ospitato uno degli incontri pomeridiani. E naturalmente dalle due scuole medie dell’Istituto Comprensivo “Valle dell’Anapo”, rappresentato dalla dirigente scolastica, Daniela Frittitta, SMI “Deledda” di Buscemi, e dalla SMI plesso “Badia” di Buccheri, dove si sono tenuti i Seminari con studenti, genitori e docenti. Gli incontri informativi sono stati tenuti dai relatori Giuseppe Raffa, pedagogista, coordinatore dell’ambulatorio antibullismi dell’Asp di Ragusa, responsabile per il Sud Italia del Co.Na.Cy (Coordinamento Nazionale Cyberbullismi) e collaboratore di Luca Bernardo, di recente nominato consulente del Ministro della Pubblica Istruzione per il fenomeno dei bullismo e del cyber bullismo e autore del libro “Belli senz’anima”.

Un tema di grande attualità quello dei Bullismi (scolastico, sociale e tecnico) che incide pesantemente sulla formazione delle vittime, sulla loro tenuta psicologica, che necessita, pertanto, di conoscenza e di interventi specifici, così come proposto da Passwork, per rafforzano le azioni socio-psicologiche ed educative già in atto nei due piccoli centri montani del siracusano. «Il tema del Bullismo è alquanto delicato – ha commentato il Sindaco di Buccheri, Alessandro Caiazzo – perché coinvolge soprattutto i ragazzi nel loro non certo facile percorso formativo, per cui c’è bisogno di attenzione e di prevenzione. Lodevole l’iniziativa di Passwork, che nel nostro territorio si occupa di educativa». Per il sindaco di Buscemi, Rossella La Pira, il fenomeno del bullismo è una realtà fatta di prepotenza. «Passwork – ha aggiunto Rossella La Pira – come Giuseppe Raffa, insieme a genitori e docenti, meglio di altri conoscono questa realtà fatta di prepotenza e spesso di minacce nei confronti di altri ragazzi che magari possono apparire più fragili, per cui dedicare incontri di informazione specifica sul tema è stato di grande utilità anche per noi amministratori»

E l’attenzione da parte degli studenti, dei genitori e dei docenti, nel corso della giornata informativa è stata massima, anche con domande al relatore. «Di Bullismo, infatti, si può morire, psicologicamente – ha rimarcato l’assistente Sociale, Ivano Giarratana –  ed in qualche caso anche fisicamente, come le cronache qualche volta ci hanno dato notizia, incidendo nella formazione delle vittime, per cui gli interventi devono essere mirati e non lasciati alla superficialità». «I Bullismi si combattono con l’informazione e la formazione – ha aggiunto la dirigente scolastica Daniela Frittitta –  essendo un fenomeno che va trattato con fermezza e nello stesso tempo grande generosità. In genere i bulli mostrano narcisismo, mancanza di empatia e di emozionalità, per cui non si può correre il rischio di banalizzazione di fronte ad un tema così delicato che ha richiesto una legge specifica, quella sul cyber bullismo». «Non a caso – ha concluso il presidente di Passwork, Sebastiano Scaglione – ci siamo affidati ad uno dei massimi esperti e specialisti, Giuseppe Raffa, per incontrare non solo i ragazzi ma anche i loro genitori e i loro docenti. E questo perché l’approccio al fenomeno riguarda tutti coloro che hanno responsabilità e incidono nella formazione dei giovani».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com