breaking news

Augusta| “Disabili esclusi dallo sgravio dell’11% su Tari” lamenta Settipani.

Augusta| “Disabili esclusi dallo sgravio dell’11% su Tari” lamenta Settipani.
Attualità
0

Le tariffe Tari 2019 sono state approvate nelle scorse settimane dal Consiglio comunale senza la voce che include di diritto le famiglie con disabili tra le utenze che hanno diritto allo sgravio dell’11%. A lamentarlo è Alessandro Settipani, un cittadino non deambulante. L’assessore Canto: “insieme con l’assessore Spinitta ho firmato un atto di indirizzo”.

Alessandro Settipani, augustano costretto a muoversi su una sedia a rotelle stigmatizza l’esclusione delle famiglie con disabili dallo sgravio dell’11% sulla tariffa Tari. “Anche per quest’anno – dichiara Settipani niente riduzione sulla tassa dei rifiuti per tutte le utenze domestiche con disabili gravi. Un’ altra promessa mancata da parte di quest’amministrazione, nei confronti delle famiglie che non possono conferire nei Ccr (centri comunali di raccolta) mobili, escluse di fatto dallo sgravio dell’11%”.

Alessandro Settipani, riferisce di aver segnalato il problema al Comune tramite gli assessorati alle Politiche sociali e al Bilancio, rispettivamente guidati da Rosanna Spinitta e Giuseppe Canto. Assessori che ho incontrato prima che le nuove tariffe approdassero in Aula. “Gli assessori Spinitta e Canto hanno ritenuto, allora, valida la proposta di applicare di diritto lo sgravio a tutte le famiglie con disabili gravi e gravissimi. Durante l’incontro –sottolinea Settipani – hanno ammesso di non aver considerato la questione e assicurato che lo sgravio sarebbe stato inserito nelle prossime delibere.

Ma quando le nuove tariffe Tari per l’anno in corso sono approdate in Consiglio comunale ancora una volta è mancata questa voce. Inconcepibile, come ancora una volta quest’amministrazione calpesti la dignità dei cittadini disabili avendo applicato e modificato più volte le tariffe, promettendo senza mai mettere in atto, facendoli sentire esclusi da ciò che per forza di cause maggiori non possono fare – conclude il cittadino pagando a caro prezzo la propria situazione di disagio”.

“Io e l’assessore Spinitta – spiega l’assessore Canto – dopo aver incontrati Alessandro Settipani abbiamo firmato un atto di indirizzo, per l’applicazione dello sgravio dell’11% alle famiglie con disabili che non si trovano nelle condizioni di conferire i rifiuti differenziati nel Ccr mobile. Gli uffici comunali competenti, però, non hanno messo nero su bianco la nostra volontà. Asserendo ciò non intendo addebitare responsabilità agli uffici che hanno lavorato in emergenza. Abbiamo discusso anche con l’assessore ai Servizi ecologici, Danilo Pulvirenti per cercare di trovare presto una soluzione al problema”.

Durante l’approvazione delle nuove tariffe Tari avvenuta il 30 marzo scorso il consigliere Biagio Tribulato di Attiva Mente ha lamentato le mancate agevolazioni per le famiglie con disabili impossibilitati a conferire nel Ccr per ottenere sgravi fiscali e aveva proposto che tale disposizione venisse inserita nella delibera che l’Aula ha approvato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com