breaking news

Lentini | Riqualificazione agglomerato “M”, aggiudicati lavori per quasi un milione di euro

18 Aprile 2019 | by Silvio Breci
Lentini | Riqualificazione agglomerato “M”, aggiudicati lavori per quasi un milione di euro
Attualità
0

Sarà l’impresa Valori Consorzio Stabile di Roma a effettuare gli interventi manutentivi dell’area a ridosso della strada statale 194. Ragazzi (ex Cosel): «Traguardo importantissimo nell’ottica del rilancio dell’area industriale lentinese».

Preziosa opportunità. I lavori di riqualificazione dell’agglomerato “M”, affidati dall’Irsap a una impresa romana, potranno essere decisivi per rafforzare il tessuto produttivo lentinese. Sarà la società cooperativa a responsabilità limitata Valori Consorzio Stabile di Roma a eseguire i lavori di riqualificazione delle infrastrutture dell’agglomerato industriale, il cosiddetto agglomerato “M”, area alla periferia nord della città che sorge a ridosso della strada statale 194 Catania-Ragusa e ospita da anni diversi insediamenti artigianali e industriali.

Le somme. Giunge al termine il lungo iter amministrativo per l’aggiudicazione dell’appalto da parte dell’Irsap, l’Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive. Si tratta di lavori attesi da anni che saranno realizzati grazie a un finanziamento di poco più di 1 milione e mezzo di euro accordato nell’ambito del “Patto per il Sud”, che ha destinato risorse del Fondo di sviluppo e coesione per il periodo 2014-2020 ad azioni di riqualificazione ambientale delle aree industriali e artigianali. L’impresa laziale Valori Consorzio Stabile si è aggiudicata l’appalto grazie a un ribasso d’asta del 37,9572%, per un importo netto contrattuale di poco più di 972 mila euro.

Il lungo iter amministrativo. L’intervento di riqualificazione è il frutto di un lungo lavoro svolto a cominciare dal lontano 2006 dall’ex Cosel, il Consorzio per lo sviluppo economico di Lentini, in collaborazione con gli enti interessati, ovvero l’Irsap, l’ex Consorzio Asi di Siracusa e l’assessorato regionale alle Attività Produttive. Le somme provengono dal cosiddetto Patto per il Sud che ha destinato risorse del Fondo di sviluppo e coesione per il periodo 2014-2020 ad azioni di infrastrutturazione e riqualificazione ambientale delle aree industriali e artigianali. Con gli interventi previsti dal progetto si creeranno di fatto le condizioni per rendere possibile un uso più significativo dell’agglomerato “M”.

I lavori previsti. L’appalto prevede interventi manutentivi e di pulizia, la protezione delle aree dell’agglomerato tramite la realizzazione di una recinzione in cemento armato e l’istallazione di un sistema di videosorveglianza, il ripristino delle caditoie e dei pozzetti danneggiati, la collocazione dei chiusini e delle griglie mancanti, il rifacimento dell’impianto di illuminazione esistente con sistema fotovoltaico, la realizzazione del varco stradale in corrispondenza dell’accesso alle aree, la pavimentazione in pietrine di cemento dei marciapiedi, il diserbo e lo sfalcio della vegetazione spontanea, l’automazione elettrica del cancello carrabile di ingresso all’agglomerato, la realizzazione di rete in fibre ottiche.

«Traguardo importantissimo». Per Santo Ragazzi, che negli anni scorsi ha seguito la vicenda da amministratore comunale e prima ancora da direttore del Cosel, il Consorzio per lo sviluppo economico di Lentini, «l’aggiudicazione dei lavori è un traguardo importantissimo nell’ottica del rilancio dell’area industriale lentinese». «È stata – sottolinea – una partita lunga e faticosa, non priva di incognite e di incomprensibili ritardi, ma si è ugualmente riusciti, grazie a un lavoro costante, attento e insistente a conseguire il risultato sperato. Ci si è spesi con grande determinazione, anche nei momenti più difficili e incerti della politica siciliana, per la realizzazione di un’opera che potrebbe costituire uno dei volani dello sviluppo socio-economico del nostro territorio. Seguendone personalmente per intero il percorso, prima come direttore del Cosel e dopo come assessore ai lavori pubblici dell’ultima giunta Mangiameli, alla fine è stato possibile raggiungere un obiettivo cruciale e ambizioso. Per il ruolo svolto e il contributo assicurato, mi sembra giusto ringraziare Enzo Pupillo, il geom. Laganà dell’ufficio periferico di Siracusa dell’Irsap e il geom. Salonia dell’Irsap regionale».

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com