breaking news

Siracusa| Ambiente climatico globale: Studenti al Tempio di Apollo per il FridaysForFuture

Siracusa| Ambiente climatico globale: Studenti al Tempio di Apollo per il FridaysForFuture
Attualità
0

Si sono dati appuntamento al Tempio di Apollo gli studenti della provincia di Siracusa per testimoniare con la loro presenza, un cambio di direzione sullo stato in cui versa l’ambiente climatico globale.

“Non c’è più tempo da perdere.” Sono le parole di António Guterres, Segretario Generale dell’ONU. Lo dicono gli scienziati, che, all’unanimità, chiedono un drastico cambio di rotta. Lo ripete l’ultimo rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change dell’ONU – il principale organismo internazionale per la valutazione dei cambiamenti climatici -, ricordandoci che abbiamo meno di 11 anni prima di superare il punto di non ritorno. Lo gridiamo noi attivisti di FridaysForFuture, invocando il diritto a un futuro. Per noi e per le generazioni a venire. Eravamo in piazza il 15 marzo in più di 2 milioni. Abbiamo fatto tremare cinque continenti, e dato speranza al mondo intero. “Ci avete rotto i polmoni!” Gridavamo con forza. A fianco a noi hanno camminato insegnanti, genitori, bambini, lavoratori, nonni. Perché il pianeta appartiene a tutti, e tutti apparteniamo a questo pianeta.

Siccità e alluvioni, carestie e acqua inquinata, microplastiche, malattie, estinzioni di massa, carenza di cibo: ricordiamo, una volta per tutte, che i disastri ambientali sono disastri umanitari.  Serve un cambiamento radicale, e deve essere fatto secondo criteri di equità, facendo pagare a chi ha inquinato il prezzo della riconversione, e non scaricandolo sulle classi sociali più deboli. “Giustizia climatica”è per noi non solo uno slogan, ma un punto fermo delle nostre richieste, coscienti che salvare il pianeta può e deve essere occasione di innovazione, sviluppo, lavoro e opportunità. Irlanda e Regno Unito hanno dichiarato, grazie anche alla nostra pressione, lo stato di Emergenza Climatica. Un gesto importante, ma non sufficiente: a due giorni dalle europee, FridaysForFuture chiede alla politica tutta una rapida ed efficace riconversione del sistema economico e produttivo mondiale e che la tutela del pianeta venga messa in cima alle agende politiche di ogni Paese e continente.

Con l’esempio e con la voce faremo vedere al mondo dov’è la differenza, dov’è il cambiamento. E per chi finge di non vedere, di non sentire, grideremo ancora più forte. In piedi nelle nostre piazze, di fronte alla nostra campagna, al nostro mare, alle nostre montagne. Noi ci saremo, perché ci riguarda. Vi chiediamo di esserci, perché vi riguarda. Durante la mattina discuteremo con studenti e studentesse del cambiamento climatico e lo faremo  all’interno delle nostre scuole perché pensiamo che nei luoghi della formazione debba avvenire il più profondo processo di riflessione e di consapevolezza. Ci troveremo invece alle ore 16,00 al Tempio di Apollo per un grande flash mob, un dibattito e per richiedere con forza a tutte le amministrazioni di Siracusa di dichiarare lo stato di Emergenza Climatica. Invitiamo pubblicamente tutti i Sindaci e tutti i consiglieri comunali affinché si espongano contro il cambiamento climatico. Hanno aderito l’Unione Degli Studenti Siracusa, Comitato Stop Veleni, Stonewall GLBT Siracusa, Amnesty Gruppo Siracusa, Arci Siracusa, REA – Rete Empowerment Attiva, Giosef Siracusa, Rifiuti Zero – Siracusa, Comitato Aria Nuova, Legambiente Siracusa, Astrea in memoria di Stefano Biondo ONLUS, Piazza Grande Femminista, Arciragazzi Siracusa 2.0, Siracusa Città Educativa, CGIL Siracusa, CISL Siracusa, Movimento aretuseo per il lavoro la sicurezza e le bonifiche, Slow Food Siracusa, Comitato beni comuni Siracusa, Greenpeace, Natura Sicula. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com