breaking news

Siracusa| Conclusi i lavori della tubazione rete fognaria: Ma resta il degrado stradale

Siracusa| Conclusi i lavori della tubazione rete fognaria: Ma resta il degrado stradale
Politica
0

La denuncia arriva dal gruppo consiliare “Amo Siracusa” rappresentati dai consiglieri Gaetano Favara, Michele Mangiafico e Carlos Torres.

Che hanno depositato nella mattinata di oggi, una interrogazione riguardante i lavori per la realizzazione e il completamento avvenuto della tubazione fognaria riguardante la bretella di servizio lato nord della S.S. 124, nel tratto compreso tra le progressive km 117+075 e km 117+580 ANAS ed eseguiti dall’A.t.i. Impresa costruzioni Eredi Marotta. “Si tratta – spiegano i consiglieri comunali Favara, Mangiafico e Torres – di un’arteria cittadina che serve il nuovo centro comunale di Protezione civile, un centro sportivo frequentato da numerosi concittadini e diverse altre proprietà private. Lo stato di degrado in cui l’impresa sopra citata ha lasciato l’arteria stradale è foriero di possibili incidenti, determinando rischi non indifferenti per chi percorre questa strada”.

“Ci risulta che la direzione lavori del comune di Siracusa avrebbe inviato il 13/05/2019, il 20/05/2019 e il 05/06/2019 tre successive comunicazioni a mezzo Pec per chiedere il ripristino dello status quo ante della strada, riscontrando solo un intervento “palliativo” avvenuto il 20/05/2019 assolutamente non risolutivo del danno determinatosi sull’arteria in questione a causa dei lavori. – hanno concluso – Non riteniamo che questo sia un comportamento responsabile e consapevole delle ragioni di incolumità che possono determinarsi per le persone che transitano lungo questa arteria e che non sono poche per la presenza sulla stessa strada di diverse altre proprietà. Non comprendiamo come mai, a fronte di questo comportamento, il Comune di Siracusa non abbia ancora assunto la determinazione di agire in danno alla stessa impresa ripristinando le condizioni originarie del manto stradale e restituendo alla strada le condizioni di sicurezza necessarie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com