breaking news

Augusta| “Meno Tari per chi adotta un cane”: la proposta di Tribulato e Pasqua.

Augusta| “Meno Tari per chi adotta un cane”: la proposta di Tribulato e Pasqua.
Attualità
0

Il randagismo è un fenomeno che continua a investire la sicurezza di tutti i cittadini. Un intervento viene sollecitato dai consiglieri comunali di Attiva Mente Biagio Tribulato e Angelo Pasqua, che propongono la riduzione della tari per chi adotta un animale ospitato nel canile. Giovedì il problema della presenza dei cani senza padrone sulle strade sarà trattato nell’aula di Palazzo San Biagio.

“Applicare una riduzione della Tari ai cittadini che adottano un cane ospitato nella struttura dei ricovero”. Tale soluzione viene suggerita all’amministrazione comunale dai consiglieri comunali di Attiva Mente Biagio Tribulato e Angelo Pasqua per fronteggiare il fenomeno del randagismo. Intanto tra i punti all’ordine del giorno della prossima seduta di Consiglio comunale convocata per giovedì 4 luglio alle 18,30 vi è il seguente: “Avviso pubblico e protocollo d’intesa per l’affidamento delle attività di prevenzione del randagismo, cura e benessere degli animali di affezione ai sensi della legge regionale siciliana 15/2000”.

La presenza di randagi in tutte le zone della nostra città è innegabile. I gravi fatti acceduti nel recente passato in altri comuni della Sicilia e non solo, hanno creato una preoccupazione generale che, purtroppo, non è infondata. Ciò è dimostrato dalla costante presenza di randagi, la maggior parte dei quali si muovono in branco, in molte strade di Augusta. Li troviamo sdraiati sulla tiepida erbetta delle rotatorie all’ingresso della nostra città, nei pressi dei mercati rionali, in prossimità dei mastelli dei rifiuti posti nel centro urbano.

“Il servizio di accalappiamento, che offre anche adeguato ricovero agli animali randagi, deve essere in fretta perfezionato – dicono i consiglieri Tribulato e Pasqua – perché è inadeguato ad affrontare il dilagante fenomeno del randagismo sulle nostre strade. Abbiamo sollecitato l’amministrazione comunale ad attivarsi celermente e presentato un’interrogazione consiliare per capire come il Comune intenda gestire il problema. Riteniamo giusto salvaguardare gli animali ma anche la pubblica incolumità delle persone e non possiamo tollerare una situazione che vede le strade ospitare branchi di cani sia nella zona Borgata sia nel quartiere Monte. Il problema del randagismo si potrebbe risolvere anche con la riduzione della Tari per i cittadini che adottano un cane ricoverato in canile. Questa è una proposta che potrebbe funzionare considerando che altri Comuni l’hanno messa in pratica. Bisogna o correre ai ripari non solo per tutelare l’incolumità pubblica dal pericolo incombe nella nostra città – concludono i due consiglieri di opposizione –  ma anche per rispetto verso i cani senza padrone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com