breaking news

Augusta| Disagi negli uffici Anagrafe e Stato civile denunciati da Tribulato e Pasqua.

Augusta| Disagi negli uffici Anagrafe e Stato civile denunciati da Tribulato e Pasqua.
Attualità
0

Paralisi negli uffici del settore Servizi demografici. Poco personale e rilascio pratiche a rilento. I consiglieri Tribulato e Pasqua sollecitano soluzioni.“Non è incapacità amministrativa ma un’impossibilità oggettiva di sopperire a tutte le necessità” dice il sindaco Di Pietro.

I disagi che da oltre 2 mesi si registrano negli uffici anagrafe e stato civile, che fanno parte del settore Servizi demografici, vengono denunciati dai consiglieri comunali Biagio Tribulato e Angelo Pasqua i quali chiedono il potenziamento delle unità lavorative attualmente impiegate nei due uffici che insistono in via San Giuseppe e all’interno dei giardini pubblici. “Il responsabile del settore è in malattia il vice si è dimesso. L’attuale vice responsabile non si è mai occupato di servizi del genere e 7 unità stanno per andare in pensione.  Sono giorni di intensa confusione da oltre due mesi per i servizi demografici del Comune di Augusta negli uffici nonostante le nostre segnalazioni al segretario generale e all’amministrazione comunale, la situazione non cambia –  dichiarano i consiglieri Tribulato e Pasqua – il problema si potrebbe risolvere con l’assegnazione agli uffici di dipendenti che operano in altri settori e che hanno chiesto trasferimento. Le richieste sono diverse ma nessuna decisione, in merito, viene assunta per ottimizzare servizi essenziali per i cittadini. Il responsabile di settore nominato da questa amministrazione era  responsabile dell’ ufficio appalti del Comune di Augusta durante l’amministrazione Carrubba, funzionario sicuramente valido, ma non messo nelle condizioni di lavorare perché sguarnito di personale”.

I cittadini sono costretti ad attendere tempi lunghissimi per ottenere i certificati storici, il punto fisco è rimasto scoperto. A rilento lo svolgimento delle pratiche riguardante immigrazione e iscrizioni anagrafiche. Il rilascio delle carte di identità avviene, invece, regolarmente.“Le persone aspettano per mesi un certificato ma la responsabilità non è da addebitare sempre ai dipendenti che lavorano senza strumenti né adeguata formazione. Chiediamo a gran voce – concludono i due consiglieri – che la qualità dei servizi venga elevata, perché ricordiamo all’amministrazione Di Pietro che il personale, sebbene esiguo, può essere articolato e distribuito in maniera adeguata ai bisogni dei servizi e invece è stata proprio lo scorso maggio approvata una struttura dell’ ente, variata per altre due volte per “dimenticanze” che  continua a premiare solo alcuni settori e tanti dipendenti, ad oggi, risultano non valorizzati adeguatamente, altri invece a popolano servizi che non necessitano di personale”.

“Lo stato dissesto finanziario non ci permette di assumere personale. Lo scorso aprile – dice il sindaco Cettina Di Pietro – abbiamo approvato il piano triennale del fabbisogno del personale, da cui passa anche la richiesta di stabilizzazione dei precari. Abbiamo ricevuto di recente il parere dei revisori dei conti e lo trasmetteremo al ministero. Siamo ben consci delle difficoltà del personale che non è soltanto quello dell’anagrafe ma di tutti i settori. Se si copre un settore ne rimane scoperto un altro. Non è incapacità amministrativa ma un’impossibilità oggettiva di poter sopperire a tutte le necessità. Numericamente i settori non sono sguarniti, ma il personale ha un’età medio-alta. Circa una ventina sono i dipendenti che stanno andando in pensione con la quota cento ma almeno sulla carta il personale dovrebbe essere adeguato e sufficiente. I disservizi che si vengono a creare possono avere anche  matrici di altra natura che non hanno niente a che vedere con il numero di dipendenti di un settore.Per quanto riguarda i trasferimenti da un ufficio all’altro ci sono due modi per procedere in tale direzione: una nuova dotazione organica oppure ordini di servizio con spostamenti provvisori che comunque stiamo valutando insieme con il segretario generale del Comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com