breaking news

Portopalo di Capo Passero| Sorpreso dalla Capitaneria di porto aretusea, piromane in flagranza di reato

Portopalo di Capo Passero| Sorpreso dalla Capitaneria di porto aretusea, piromane in flagranza di reato
Cronaca
0

Intervento provvidenziale dei Militari della Capitaneria di porto di Siracusa che hanno bloccato ieri un uomo in contrada Torrefaro, mentre era intento ad appiccare dei focolai alla macchia mediterranea adiacente alla strada.

Gli stessi uomini della Capitaneria di porto, dopo avere spento i vari focolai, scongiurando il peggio, richiedevano l’intervento dei carabinieri della stazione di Pachino, che hanno condotto l’uomo, contestualmente al personale della Guardia costiera in caserma e sequestrato il materiale combustibile rinvenuto nell’auto del piromane e quindi si è proceduto a deferire quest’ultimo all’autorità giudiziaria per il reato commesso. Nel corso di attività di controllo del territorio di giurisdizione, per lo svolgimento dei propri compiti di servizio istituzionali nel comune di Portopalo, personale della Capitaneria di Porto di Siracusa, durante le fasi di raggiungimento del Comune a sud di Siracusa, all’altezza di contrada Torrefano, individuava una persona intenta ad appiccare dei focolai alla macchia mediterranea adiacente la strada.

I militari intervenivano prontamente, fermando l’operato del soggetto e provvedendo a spegnere i vari focolai innescati prima che gli stessi potessero propagarsi a causa delle alte temperature e delle caratteristiche del terreno. Successivamente gli stessi, dopo aver scongiurato un incendio che avrebbe potuto avere delle conseguenze molto gravi, contattavano i carabinieri della stazione di pachino che giungevano sul posto poco dopo. Pertanto i carabinieri intervenuti assieme al personale della guardia costiera operante hanno condotto il soggetto presso la locale stazione, dove veniva sequestrato il materiale combustibile rinvenuto nell’auto del piromane e si procedeva a deferire quest’ultimo all’autorità giudiziaria per il reato commesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com