breaking news

CATANIA-SIRACUSA| AUTOCARRO RUBATO, EVITATO IL PEGGIO

CATANIA-SIRACUSA|  AUTOCARRO RUBATO, EVITATO IL PEGGIO
Cronaca
0

Avrebbe trafugato da un capannone di Augusta un autocarro carico di attrezzatura edile. Una volta scoperto, avrebbe abbandonato il mezzo sulla Catania-Siracusa, dandosi alla fuga. L’intervento della Polizia Stradale ha evitato che l’autocarro, ancora in marcia, provocasse un incidente a catena.  L’episodio è avvenuto poco prima delle 5.00 di ieri mattina, sul tratto autostradale, in prossimità dell’ingresso della Galleria San Fratello. Qui la Polstrada ha notato un autocarro carico di attrezzatura edile ed un mini escavatore, procedere a bassa velocità in direzione Catania.  Insospettiti dall’anomalo tipo di trasporto, anche in relazione all’orario, gli agenti hanno intimato l’alt al conducente che, anziché fermarsi, ha rallentato la marcia scendendo velocemente dal mezzo per darsi alla fuga, scavalcando la recinzione autostradale. L’uomo si è dileguato nelle campagne adiacenti, approfittando anche della mancanza di illuminazione su quel tratto di strada. L’autocarro, privo di conducente, ha proseguito la sua corsa per inerzia, dirigendosi verso la corsia di sorpasso. Considerato il pericolo imminente e le gravi conseguenze che il mezzo, senza controllo, avrebbe provocato, gli agenti hanno raggiunto l’autocarro prima che questo proseguisse la sua corsa lungo il tratto autostradale. Il rischio era di un incidente a catena, su un’arteria dove generalmente la velocità dei veicoli è sostenuta. Dopo aver condotto il veicolo in zona di sicurezza è stata accertata la provenienza furtiva. Era stato infatti trafugato poche ore prima, insieme al suo carico, da un capannone di Augusta. Contattato il legittimo proprietario al quale è stata riconsegnata la refurtiva, per un valore di 50 mila euro. Indagini in corso per risalire agli autori del furto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com