breaking news

4 ARRESTI PER OMICIDIO ED ESTORSIONI

4 ARRESTI PER OMICIDIO ED ESTORSIONI
Cronaca
0

Quattro presunti appartenenti al clan Nardo colpiti da ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip presso il Tribunale di Catania. Si tratta di un’inchiesta antimafia che ha consentito di fare luce su un omicidio, due tentati omicidi ed una serie di estorsioni. I carabinieri hanno arrestato Giuseppe Pistritto, 58 anni, mentre agli arresti domiciliari e’ finito il collaboratore di giustizia, Vincenzo Piazza, di 48 anni. Gli altri due provvedimenti sono stati notificati in carcere, dove si trovano detenuti per altra causa, ad Alessandro Scandurra, 38 anni, e Giuseppe Giampapa, di 56 anni. Gli indagati, originari di Lentini, secondo gli investigatori sarebbero tutti affiliati al clan “Nardo”. L’indagine ha preso il via dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, tra cui lo stesso Piazza, ed e’ proseguita con la ricerca di riscontri probatori. Gli investigatori hanno fatto chiarezza sull’omicidio di Francesco Corso, avvenuto ad Augusta nel luglio del 1989. Ma anche su due tentati omicidi ai danni di Angelo Marino, avvenuti a Lentini, il primo nel novembre del 1992 ed il secondo nell’aprile del 1993. Al centro delle indagini anche alcune estorsioni, consumate ai danni di imprenditori. L’operazione dei carabinieri è il seguito della vasta inchiesta Gorgia della Dda della Procura di Catania che ha portato, complessivamente, all’arresto di 42 presunti appartenenti al clan Nardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com