breaking news

GIOVANE ITALIA:I MAFIOSI NON VOTINO

GIOVANE ITALIA:I MAFIOSI NON VOTINO
Politica
0

Un impegno serio da parte di tutti gli esponenti politici del “Pdl”, a partire dal sindaco, Visentin e arrivando al ministro Prestigiacomo, per togliere il diritto di voto ai mafiosi. Lo chiede il dirigente regionale della Giovane Italia, Gianluca Tota, che tira in ballo in particolare il senatore Roberto Centaro, ex presidente della commissione nazionale Antimafia. “Sono passati 18 anni – ricorda Tota – dall’assassinio dei giudici Falcone e Borsellino e non basta un giorno l’anno per ricordarsene”. Al ministro Prestigiacomo, invece, la direzione regionale di Giovane Italia chiede un impegno per inserire nella legislazione antimafia l’impossibilità per gli imputati accusati di mafia di accedere ai riti alternativi che prevedono riduzione di pena. (flo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com