breaking news

MOBILITAZIONE STUDENTESCA E RISPOSTE DEI DIRIGENTI

22 Ottobre 2013 | by Michela Italia
MOBILITAZIONE STUDENTESCA E RISPOSTE DEI DIRIGENTI
Attualità
0

Gli studenti del liceo Megara e dell’Arangio Ruiz, ospiti della sede distacca sita in via Adua, hanno scelto di astenersi dalle lezioni per dare voce alle loro esigenze. Le motivazioni che hanno indotto i ragazzi a scioperare sono molteplici. In primis il malfunzionamento dell’impianto idrico a causa dell’usura di una scheda. Altra motivazione, sicuramente più grave, riguarda l’insediamento coatto di mendicanti nei locali del sotterraneo. Questa emergenza è testimoniata dalla presenza di vetri rotti, escrementi, residui di cibo andati a male, pannolini, abiti lisi, rifiuti di ogni genere. Al sotterraneo della scuola può accedere chiunque, sia nelle ora notturne che diurne, poiché non c’è un servizio di sorveglianza. Infine, la sede distaccata di via Adua (nota ai più come Palazzo Capuano) è carente delle minime norme di sicurezza, dalle uscite di emergenza alle scale antincendio. I ragazzi hanno fatto sentire la loro voce nei locali antistanti la sede centrale del Liceo (in via Strazzulla) disturbando volontariamente un congresso che era attualmente in corso. Il loro comportamento per quanto definito “chiassoso e incivile” ha permesso di spostare i riflettori su quella che è un’emergenza sanitaria cittadina, forse ad oggi sottovalutata. L’ing. Salvatore Roggio collaboratore vicario dell’ITIS di Augusta ha tranquillizzato i ragazzi confermando che l’emergenza idrica è stata risolta con l’acquisto del pezzo non funzionante, ed ha sottolineato inoltre come l’emergenza del sotterraneo sia un problema urgente da risolvere ma che esula dalle responsabilità della Scuola. Michela Italia 

 

Visualizzazioni: 1769

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com