breaking news

Carlentini| Oggi pomeriggio i funerali di Salvatore Di Pietro

6 Aprile 2016 | by Silvio Breci
Carlentini| Oggi pomeriggio i funerali di Salvatore Di Pietro
Cronaca
0
Dopo la sua morte, per emorragia cerebrale, gli sono stati prelevati polmoni, fegato, cornee e reni. Uno straordinario gesto di amore e altruismo.

«L’uomo, come dice padre Enzo Bianchi, priore della comunità monastica di Bose, ha la capacità di donare perché ha dentro di sé la capacità di compiere questa azione senza calcoli, sa eccedere nel dare più di quanto sia tenuto a dare. È quello che ha fatto Salvatore Di Pietro. Non era iscritto all’Aido, ma aveva dichiarato in vita ai familiari la sua volontà di donare gli organi dopo la morte».

Per Concetto Incontro, presidente della sezione intercomunale di Lentini, Carlentini e Francofonte dell’Aido, quella di Salvatore Di Pietro, un uomo di 67 anni di Carlentini, deceduto per emorragia cerebrale, sul quale è stato eseguito il primo prelievo multiplo di organi in provincia di Siracusa dall’inizio dell’anno, è una straordinaria testimonianza di amore.

«Dando il loro consenso al prelievo – afferma Incontro – i familiari hanno dimostrato come la nostra terra non sia solo terra di mafia e di malaffare, ma anche terra capace di esprimere alti valori etici nei momenti più drammatici che la vita può riservarci».

Salvatore Di Pietro era molto conosciuto in città per essere stato in passato titolare di una nota agenzia di disbrigo pratiche e per essere stato per tanti anni impegnato nell’associazionismo culturale con “La Meta”. Da diversi anni era anche membro dell’Associazione dei Devoti di Santa Lucia. «Nostro zio – raccontano i nipoti Paolo e Vanessa Vacanti – non si era mai iscritto all’Aido, ma aveva sempre espresso in famiglia il desiderio che in caso di morte venisse data ad altri la possibilità di vivere con i suoi organi. Quando dal coordinatore dell’Ufficio trapianti dell’Azienda sanitaria provinciale, dott. Franco Gioia Passione, ci è stata prospettata questa possibilità abbiamo immediatamente acconsentito con gioia. Del resto era quello che lui voleva».

I funerali di Salvatore Di Pietro – da cui, all’ospedale Umberto I di Siracusa, sono stati prelevati polmoni, fegato e cornee, trasferiti a Palermo, e reni, andati invece a Catania – saranno celebrati oggi pomeriggio, alle 16.00, in Chiesa Madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com