breaking news

Francofonte| Un escavatore per scardinare e rubare un bancomat

14 Maggio 2016 | by Silvio Breci
Francofonte| Un escavatore per scardinare e rubare un bancomat
Cronaca
0
Preso di mira all’alba il Credito Siciliano di via Comm. Francesco Belfiore. In sette per mettere a segno indisturbati l’eclatante azione criminosa. Nessuno ha visto e sentito nulla. Ingente il bottino. Quattro i mezzi rubati per compiere il furto.

Scaricano da un autoarticolato un grosso escavatore industriale, scardinano il bancomat del Credito Siciliano, sfondando rumorosamente un’estesa porzione di muro al piano terra di un edificio condominiale di cinque piani, lo caricano su un furgone cassonato e fuggono con il bottino, abbandonando sul posto l’escavatore e il mezzo con il quale lo avevano trasportato. È accaduto all’alba di oggi, pochi minuti prima delle 5.30, a Francofonte, nella centralissima via Comm. Francesco Belfiore. È accaduto senza che nessuno abbia inspiegabilmente visto e sentito nulla. È accaduto nonostante il fracasso fatto inevitabilmente dai malviventi per scaricare dall’autoarticolato il pesantissimo escavatore cingolato, sfondare il muro dell’edificio, scardinare il bancomat, caricarlo su un altro  mezzo e fuggire. È accaduto nonostante l’ora, un’ora in cui già molte persone sono sveglie e si preparano per recarsi sul posto di lavoro. È accaduto nel più assoluto silenzio. Non una sola segnalazione è giunta alle forze dell’ordine. Nessun telefono, né quello dei carabinieri né quello della polizia, questa mattina ha squillato. Solo un vigilante di un istituto di polizia privata, accortosi dei malviventi in fuga, ha chiamato la centrale operativa dei carabinieri che si sono precipitati sul posto. Sette in tutto – secondo quanto è stato possibile accertare finora anche grazie alle immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza dell’istituto di credito – i malviventi autori del colpo. Ovviamente ingente il bottino del furto, anche se ancora è in corso di quantificazione l’ammontare del denaro che si trovava all’interno del bancomat. Per riuscire a compiere l’eclatante azione criminosa gli indisturbati malviventi hanno rubato poco prima i pesantissimi mezzi all’interno di un’azienda del luogo, nella stessa Francofonte. Poi hanno attraversato l’intero centro abitato, danneggiando addirittura rotatorie, cordoli stradali e segnaletica tra Corso dei Mille e piazza Torino, prima di arrivare in via Comm. Francesco Belfiore, dove i due grossi mezzi, l’autocarro e l’escavatore industriale, sono stati abbandonati dopo il clamoroso colpo. Il furgone cassonato sul quale è stato invece caricato il bancomat, e con il quale i malviventi si sono dileguati, sarebbe stato trafugato un paio di giorni fa nella vicina Catania e il proprietario ne avrebbe regolarmente denunciato il furto. Così anche una moto di grossa cilindrata che sarebbe stata utilizzata anch’essa per la fuga. Secondo i carabinieri di Francofonte, che stanno ora indagando sull’episodio con i colleghi della compagnia di Augusta guidati dal capitano Federico Lombardi, i sette malviventi sarebbero riusciti a portare a termine il colpo in non più di sette minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com