breaking news

Francofonte| Minacce di morte per riscuotere credito

12 Luglio 2016 | by Silvio Breci
Francofonte| Minacce di morte per riscuotere credito
Cronaca
0
Due coniugi ottantenni di Francofonte arrestati in flagranza dai carabinieri di Palagonia. Sono accusati di tentata estorsione, porto abusivo di armi e violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Avevano venduto le loro arance a un uomo di 58 anni di Palagonia, ma non avevano ancora incassato i 1.800 euro pattuiti. Dopo avere atteso invano per giorni di ricevere il denaro, hanno deciso di andare personalmente a riscuoterlo a casa dell’acquirente insolvente, ma di farlo con una pistola in pugno. Ora però dovranno rispondere di tentata estorsione. Protagonisti della vicenda due coniugi ottantenni di Francofonte, arrestati in flagranza di reato dai carabinieri della stazione di Palagonia, nel Catanese. Per recuperare il credito, i due coniugi si sono presentati in casa dell’uomo armati di pistola e lo hanno addirittura minacciato di morte. Ovviamente impaurita, la vittima ha immediatamente avvertito i militari della locale stazione che si sono precipitati sul posto e hanno disarmato, non senza qualche difficoltà, i due ottuagenari. La pistola, una Beretta calibro 7.65 detenuta legalmente dal marito ma non autorizzato al porto, è stata sequestrata, mentre i due coniugi sono stati ammanettati e ristretti ai domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria. Oltre che di tentata estorsione, la coppia francofontese dovrà anche rispondere di porto abusivo di armi e violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com