breaking news

Siracusa| Soppressi i quartieri. Vinciullo contro Forza Italia e Pd

Siracusa| Soppressi i quartieri. Vinciullo contro Forza Italia e Pd
Politica
0
L’Ars approva a stragrande maggioranza gli emendamenti proposti da Forza Italia, Pd, Movimento 5 Stelle, Gruppo Misto e Lista Musumeci per la soppressione dei quartieri a Siracusa, sebbene avrebbero operato senza alcun costo per i cittadini.
vinciullo-1024x680

Vincenzo Vinciullo

«Ieri sera l’Ars, a stragrande maggioranza, ha approvato gli emendamenti proposti da Forza Italia, Pd, Movimento 5 Stelle, Gruppo Misto e Lista Musumeci che chiedevano la soppressione dei quartieri nella città di Siracusa, ancorché gli stessi avrebbero operato senza alcun costo per i cittadini e questo nonostante i numerosi incontri, audizioni e accordi». Lo afferma l’on. Vincenzo Vinciullo, presidente della commissione Bilancio e Programmazione all’Assemblea regionale siciliana. «Si era convenuto che lo strumento di democrazia partecipata, quale erano i consigli di quartiere, sarebbero rimasti in vita. Non sorprende – ha proseguito Vinciullo – l’arroganza di Forza Italia che ha teorizzato il concetto che solo a Catania, Palermo e Messina possano esistere i quartieri, lautamente pagati. Un monumento alla coerenza quello di ieri sera, di cui bisogna essere fieri». Sulla vicenda interviene il presidente della Circoscrizione Cassibile Paolo Romano. «Non mi stupisce affatto – scrive – una simile decisione, che come tante altre in questo periodo aspirano a cancellare le rappresentanze dirette dei cittadini, cioè più vicine al popolo e al territorio, piuttosto che a cercare di conciliare costi e benefici per il popolo stesso. Ciò detto, per quanto riguarda Cassibile Fontane Bianche mi verrebbe da dire che non tutti i mali vengono per nuocere. Anzi. In questo caso – afferma – sono sicuro che la mancanza di una rappresentanza politica nel territorio porterà inevitabilmente a un rafforzamento dell’azione autonomistica che rimane senza ombra di dubbio l’unica via maestra da percorre. Qualcuno finalmente si renderà conto che lasciare all’abbandono una realtà come Cassibile Fontane Bianche non è più possibile e dunque non resterà che adoperarsi verso una rivoluzione forte e determinata che faccia sentire la voce di un territorio straordinariamente ricco di grandi potenzialità mai capite».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com