breaking news

Siracusa| Regionali. La città è dichiaratamente grillina

7 Novembre 2017 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Regionali. La città è dichiaratamente grillina
Politica
0

L’imponderabile della politica. A guardare bene i risultati città per città, la situazione non è affatto speculare a livello regionale. L’esito è distorto per “colpa” delle tre macroaree che tengono sempre il timone di ogni campagna elettorale.

A Siracusa, per esempio, lo tsunami Cinquestelle, con Stefano Zito in provincia 18 mila preferenze (neanche ai tempi della Democrazia Cristiana), nel solo capoluogo 9271 voti, e con una campagna elettorale a costo zero. Secondo seggio per Giorgio Pasqua al fulmin cotone con 998 voti.

Pure il candidato presidente grillino Gaetano Cancelleri fa registrare una ottima performance nella città di Archimede, che dunque si dichiara apertamente di vocazione Cinquestelle, dove raggiunge il 44% dei consensi. Eppure, è la sommatoria siciliana a stabilire il vincitore. Anzi, vincono le città metropolitane Catania, Messina, Palermo che preferisce Nello Musumeci e il centrodestra.

L’ago della UDC ha fatto la definitiva variabile, collocandosi nel posto giusto, a loro dire, al momento giusto. Ma il vero problema è stato l’astensionismo: disarmante! La metà degli elettori non si è recata alle urne. Quindi un esito ulteriormente difettato. Musumeci è presidente della Regione con 13.207 preferenze a Siracusa (26,96%).  9267 siracusani hanno votato Fabrizio Micari del PD, circa la metà la sinistra pura di Claudio Fava (4.494).

Enzo Vinciullo esce di scena ma sol perchè Alternativa Popolare risulta debole in Sicilia, ma i suoi 2372 voti nelle 123 sezioni siracusane non lo consacrano al primo posto che tocca invece al nuovo Gaetano Cutrufo 3.032. Uno scotto che comunque dovrà pagare anche il presidente del Siracusa Calcio, una scelta di lista sbagliata anche se obbligata dopo la porta chiusa in faccia dal PD. Se Cutrufo si fosse presentato col PD era deputato.

Anche nel PD exploit a Siracusa con il nuovo Giovanni Cafeo con i suoi 2.230 voti che superano i 1361 del “vecchio” Bruno Marziano, assessore regionale uscente. Nell’UDC è l’augustano Giambattista Coltraro il più votato (308), Pippo Sorbello (136).

Nella sua città Edy Bandiera (Forza Italia) ha preso 2718, la vera vincitrice Rossana Cannata di Avola 542. Nella lista Claudio Fava Presidente la siracusana Annalisa Stancanelli conquista 600 voti tondi tondi. Nella Musumeci spicca Paolo Cavallaro (719) lo segue la consigliera comunale Cetty Vinci (527).

E sempre nel capoluogo surclassa il rosolinese Pippo Gennuso, al suo quarto mandato con 1143 voti nelle fila degli Autonomisti Siciliani.

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com