breaking news

Siracusa| Anche gli Animalisti sono con Reale

Siracusa| Anche gli Animalisti sono con Reale
Politica
0

Progetto Siracusa e la coordinatrice Movimento Animalista regionale, Veronica Musumeci stringono la mano al candidato sindaco del centrodestra Ezechia Paolo Reale. Michele Mangiafico: “Regolamento dei diritti, canile e gattile sanitario, cimitero, razionalizzazione delle spese, le nostre priorità”.

Difesa dei diritti degli animali, di chi vive con loro ma anche rispetto dell’ambiente.  E’ il trinomio al centro dell’incontro che il candidato sindaco di Siracusa, Ezechia Paolo Reale ha tenuto ieri con la coordinatrice regionale del Movimento Animalista, Veronica Musumeci, consigliere comunale a Mascali (Ct) e volontaria. Presente anche Giulia Santodonato, consigliere comunale e assessore del Comune di Santa Croce Camerina (Rg). In collegamento telefonico anche Simona Bazzoni, responsabile organizzativo nazionale del Movimento Animalista, rappresentato nella lista dei candidati al Consiglio comunale di Progetto Siracusa da Carmela Aliotta e da Michele Mangiafico.

Tutti concordi «sulla necessità di razionalizzare le spese eccessive del Comune per il randagismo – ha commentato Mangiafico – di realizzare un cimitero per gli animali d’affezione e di istituire canili e gattili sanitari. Necessità, queste, quanto mai attuali in una realtà come Siracusa, città dotata di grandi spazi verdi e dove cresce l’attenzione nei confronti degli animali, sempre più punto di riferimento per le fasce deboli della popolazione come gli anziani e i bambini».

Diversi punti che, come ha precisato il candidato sindaco Ezechia Paolo Reale «non rappresentano solo un’aspirazione ma sono realtà. Certo dell’importanza della pet therapy o dell’ippoterapia per i bambini autistici, ho fatto della difesa dei diritti degli animali e delle fasce deboli della popolazione il punto di partenza del programma elettorale. Se già cinque anni fa, infatti, il cimitero per gli animali d’affezione e il canile sanitario erano inseriti tra i punti del programma, oggi possiamo contare anche sul Regolamento dei diritti degli animali, già depositato in Consiglio ma mai considerato, nei confronti dei quali la nostra attenzione, oggi più che mai si è ulteriormente rafforzata».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com