breaking news

Canicattini| Forzano posto di blocco, quattro arresti dopo impatto

Canicattini| Forzano posto di blocco, quattro arresti dopo impatto
Cronaca
0

Forzano un posto di controllo dei carabinieri, in quattro vengono arrestati dai carabinieri  dopo inseguimento e schianto contro un muro di recinzione.

Nel corso della serata di ieri 31 luglio, i Carabinieri della Stazione di Canicattini Bagni, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei reati predatori, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di resistenza a pubblico ufficiale: Nuccio Ardito, classe 1970, Francesco Corio, classe 1978, Antonino Corio, classe 1979, Angelo Dario Lo Giudice, classe 1985, tutti originari di Catania.

Questi, transitando per il centro cittadino a bordo di una autovettura successivamente rivelatasi provento di furto denunciato il 30 luglio a Catania, hanno tentato di forzare un posto di controllo dei militari dell’Arma al fine di scongiurare una inevitabile provvedimento nei loro confronti.

I militari, prontamente messisi all’inseguimento dell’autovettura, sono riusciti a fermarla solo dopo diversi chilometri di inseguimento nel centro cittadino di Canicattini Bagni, durante il quale i fuggitivi hanno più volte messo in pericolo la propria incolumità, nonché quella dei Carabinieri e quella di terzi utenti della strada: solo i sistemi di allarme attivati dai Carabinieri hanno fatto si che non ci fossero feriti, nonostante i quattro catanesi si sbracciassero per indicare alle autovetture che occupavano la corsia di allontanarsi e permettergli il passaggio.

La velocità sostenuta non ha permesso però ai rei di mantenere il controllo dell’autovettura anche alla rotatoria che dà accesso alla S.P.14 “Maremonti”, dove i fuggitivi interrompevano la loro corsa impattando contro il muro di recinzione. Nessuno ha riportato lesioni. I Militari dell’Arma, immobilizzati i quattro che, nonostante lo schianto avevano nuovamente tentato la fuga, hanno proceduto all’arresto nei loro confronti per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Sottoposti a perquisizione personale e veicolare gli stessi sono stati altresì trovati in possesso di taglierini, guanti e passamontagna: non si esclude che gli stessi si trovassero in quel centro per commettere altri reati. Al termine delle formalità di rito i quattro arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Noto, ove attenderanno la celebrazione del rito direttissimo stamane presso il Tribunale di Siracusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com