breaking news

Augusta| Assistenza agli alunni disabili in ritardo per le scuole superiori.

13 Settembre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Assistenza agli alunni disabili in ritardo per le scuole superiori.
Attualità
0

L’assistenza all’igiene e alla comunicazione, di prossimo avvio nelle scuole comunali, tarderà invece ad arrivare negli istituti di istruzione superiore di competenza provinciale. Il problema viene sollevato dal consigliere comunale di Attiva Mente, Biagio Tribulato, il quale invita le istituzioni, i sindacati, la politica e le associazioni ad attivarsi per risolverlo.

Per il consigliere comunale: “non ci sono e non ci possono essere scuse e scusanti” per il ritardato inizio di un servizio di così fondamentale importanza. “Siamo come ogni anno alle solite – dichiara Tribulato –  ma prima anzi veniva scandita una finestra temporale, oggi a causa di mancati trasferimenti di fondi della Regione al Libero Consorzio di Siracusa, non è ancora prevista alcuna data  per far partire il servizio di assistenza igienico sanitario e Asacom (alla comunicazione) nelle nostre scuole superiori. Inizia la scuola che dovrebbe essere per tutti luogo di unità, di confronto, di integrazione e invece ci troviamo ad assistere a situazioni che ledono il diritto all’ istruzione di tutti”.

Il consigliere comunale di Attiva Mente si rivolge in primis  al commissario del libero consorzio di Siracusa Carmela Floreno, e al prefetto di Siracusa  Giuseppe Castaldi, ai sindacati, alle associazioni e alla politica di ogni ordine della provincia di Siracusa. “Non è possibile – aggiunge – fare iniziare la scuola e non mettere in condizioni il diversamente abile di poterne prendere parte già dal primo giorno: è una pura negazione del diritto all’ istruzione e uguaglianza, è una mortificazione senza pari per l’ essere umano, è una lesione alla dignità del soggetto e delle famiglie. Il mio è un accorato appello a tutte le istituzioni affinché  facciano ognuno la propria parte perché si è già in ritardo, notevolmente in ritardo, non bisogna attendere proteste e manifestazioni per garantire i diritti, questa è una priorità sociale che non può  essere trascurata.

Per gli istituti comprensivi augustani, non gravanti sull’assetto finanziario Provinciale, bensì sui fondi della legge regionale 328/2000, visti i continui solleciti da parte delle associazioni a tutela dei diritti dei soggetti con disabilità e grazie al costante e fervente lavoro della responsabile del settore Politiche sociali Lilly Passanisi e dell’impiegata comunale Concettà Sarcià – conclude Tribulato – i servizi mi riferiscono le stesse, dovrebbero essere attivati nei prossimi giorni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com