breaking news

Lentini | Luoghi del Cuore 2018, 51° posto per la chiesa del Crocifisso

11 Dicembre 2018 | by Silvio Breci
Lentini | Luoghi del Cuore 2018, 51° posto per la chiesa del Crocifisso
Cultura
0

Finora raccolti 4.191 voti. Ma la classifica del Fai è ancora parziale. Quella definitiva, comprendente anche i voti cartacei, sarà resa pubblica a febbraio. Associazione Neapolis: «Smuovere, prima che soldi, coscienze».

Continua a crescere l’attenzione. È ancora solo una classifica parziale – quella definitiva sarà infatti resa pubblica a febbraio – ma il posto, il 51°, conquistato finora grazie ai 4.191 voti raccolti, è più che incoraggiante. Tanto più che nel 2016 si fermò “solo” all’83° posto. Continua a crescere l’attenzione attorno alla chiesa del Crocifisso, annoverata tra gli oratori rupestri più importanti della Sicilia bizantina, che anche quest’anno, come nel 2016, ha partecipato alla celebre campagna “I Luoghi del Cuore” (IX edizione) conclusasi lo scorso 30 novembre.

L’iniziativa e il successo del 2016. Iniziativa con la quale il Fondo per l’ambiente italiano e Intesa Sanpaolo chiedono ai cittadini di votare quei luoghi che sentono particolarmente cari e che vorrebbero fossero preservati e recuperati. Un risultato, quello ottenuto nel 2016, grazie al quale la grande chiesa rupestre, che sorge in territorio di Carlentini ma è sotto la giurisdizione ecclesiastica della Chiesa Madre di Lentini, è stata destinataria di un finanziamento di 15 mila euro per il restauro di una parte degli affreschi presenti al suo interno.

Neapolis: «Smuovere, prima che soldi, coscienze». «Questa seconda campagna – scrive l’associazione Neapolis – a cui abbiamo partecipato insieme alla chiesa di Sant’Alfio e agli amici di SiciliAntica di Lentini e Carlentini, della Pro Loco, del Lions e dell’Archeoclub di Lentini, riuniti sotto l’ombrello del comitato “Lentini nel Cuore”, è stata intensa ed estremamente impegnativa, anche in virtù delle aspettative generate dal grande risultato conseguito durante la passata edizione. È importante sottolineare, tuttavia, che il senso di questo censimento è smuovere, prima che soldi, coscienze».

«Lentini torni ad amare le sue radici». «Una donazione – scrive ancora l’associazione Neapolis – può anche non essere di mera natura economica. Si dona anche passione, tempo, professionalità. Speriamo che Lentini torni ad amare sempre più spesso le sue radici, riconosca la vocazione del suo territorio, lo sappia valorizzare. Grazie infinite a chi con una firma o un click ci ha aiutato. Grazie agli istituti scolastici che hanno aderito al censimento e grazie ai tanti, tantissimi volontari (dentro e fuori le realtà associative citate e la Chiesa Madre), che con umiltà, professionalità e silenzioso impegno lavorano da anni per un futuro migliore della nostra comunità».

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com