breaking news

Augusta| Carmine Di Grande dagli Usa socio benemerito della Società storia patria.

28 Dicembre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Carmine Di Grande dagli Usa socio benemerito della Società storia patria.
Attualità
0

Carmine Di Grande dagli Usa, socio benemerito della Società Augustana di Storia Patria. Una storia esaltante e da condividere, quella della recente visita in Augusta del nostro concittadino Carmine Di Grande, emigrato in Florida e desideroso di riassaporare ogni “cosa” della sua terra.

Carmine Di Grande, augustano emigrato oltreoceano, intervenuto agli appuntamenti natalizi promossi dalla Società augustana di storia patria e rimasto affascinato dalla novena in lingua dialettale “austanisa” ha espresso il desiderio di far parte quale socio benemerito per tenere saldo il legame con la sua città e le sue tradizioni. “My letting the audience know how honored I was to become a member of Societa Augustana di Storia Patria”. Sin dal suo arrivo all’aereoporto “Vincenzo Bellini” di Catania per raggiungere Augusta, Carmine è stato accompagnato dal cugino Alberto Di Grande che l’ha condotto in ogni angolo della città per fargli vedere, apprezzare, gustare ogni cosa che gli ricordava gli anni della gioventù.

Carmine ha annotato tutto minuziosamente nella sua pagina social e ha raccontato la sua esperienza in occasione della presentazione della novena nella chiesa delle Anime Sante. Ha voluto condividere le sue emozioni, gli incontri con i parenti, il piacere delle passeggiate al mercato o delle prelibate pietanze preparate appositamente per lui. Ha annotato con la genuinità di chi gode di ogni piccola cosa. “Finalmente sono atterrato sulla mia terra di casa “bella Sicilia. Ho rincontrato mio cugino Franco e la sua famiglia. Abbiamo avuto una rimpatriata di tutta la numerosa famiglia Di Grande. Mio cugino Calogero è venuto ad Augusta a visitarmi. Che bella visita, l’ho visto per l’ultima volta dieci anni fa. Alberto è andato a prendere il pane caldo, la pasta al forno (lasagna), con salsiccia, bistecca e anche qualche filetto di carne di cavallo (buonissima). I miei cugini di Ragusa, Pippo e Claudia si sono uniti ad Alberto, Pina, Mary ed io a pranzo. Buonissima!!!!

Ho visitato anche il mio primo “negozio” e ho già assaggiato un po’ di cibo delizioso……. ricotta appena fatta (ancora calda quando abbiamo mangiato), poi ancora la mattina abbiamo scelto un pollo vivo che abbiamo mangiato a pranzo. Abbiamo finito il pasto, mangiando arance che sono state appena raccolte e ora fa. Non c’è niente di meglio di questo! Buonissimi anche l’arancino, autentico cibo siciliano. Meravigliose anche le mezze pennette pasta con verdure e prosciutto fresco per andare insieme a merluzzo (pesce intero baccalà), a casa preparate acciughe e formaggio incastrate con pistacchi, che erano così buoni. Ovviamente gustoso pane fantastico e vino d’Avola.

Ho passato la parte migliore del mattino godendo di guardare le vecchie foto di famiglia con mio cugino Alberto e nostra nipote, Valentina. Il giorno di Santa Barbara siamo andati alla Messa in Chiesa Madre”. Ho ricevuto la comunione pensando a mio padre che amava questa Santa, era la sua santa preferita. Bellissima la nostra piazza Piazza Duomo con lo spettacolo delle canzoni del folklore con il gruppo folk che si è esibito dopo la Messa. Io e mio cugino Alberto siamo andati al cimitero ad Augusta per trovare i nostri parenti e posto i fiori sulla tomba della nostra nonna, zii e cugini. Per le strade di Augusta ho visto molti venditori e esibizioni da centinaia di bambini che cantavano canti di natale in strada e poi con Alberto siamo andati nella chiesa di San Giuseppe, dove ci sono molti presepi da varie città. Uno più bello dell’altro. Sono andato anche nella chiesa della Grazia che mio padre frequentava con i suoi fratelli e sorelle circa novantanni addietro. Mi sono seduto nei banchi dove mio padre probabilmente si sedeva e ha ricevuto la comunione.

I miei cugini hanno organizzato una grande festa per onorare tutta la famiglia Di Grande. Eravamo oltre sessanta. Che bella famiglia, io amo ognuno e tutti di loro molto. Ricordi che dureranno la mia vita. Non posso dimenticare quando sono andato al mercato per acquistare il pesce fresco (il pesce stocco che non riesco a trovare in Florida). Quel pesce era fresco. Ancora nuotava….. poi siamo andati a prendere il pane caldo. Commovente poi quando il presidente della Società augustana di storia patria, Giuseppe Carrabino mi ha detto di riferire al pubblico quanto sono stato onorato di diventare membro di società augustana di storia patria. Ho iniziato scusandomi per aver mescolato parole in siciliano, italiano, inglese ma ho detto che volevo far sapere che tutte le mie parole fossero del cuore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com