breaking news

Siracusa| Scuole al gelo. “I progetti UE per riscaldamenti ci sono. E la volontà politica?”

15 Gennaio 2019 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Scuole al gelo. “I progetti UE per riscaldamenti ci sono. E la volontà politica?”
Politica
0

Peppe Patti dei Verdi a proposito di piano energetico regionale: “Le scuole in questi giorni protestano giustamente per il freddo nelle classi, i bandi comunitari per ottenere finanziamenti per la realizzazione di “cappotti termici” per gli edifici non mancano. Sembra che manchi la volontà politica o più che altro la capacità amministrativa di portare a casa obiettivi”.

Nel 2007 l’Unione Europea si trovava di fronte a sfide senza precedenti determinate da una maggiore dipendenza dalle importazioni di energia, dalla scarsità di risorse energetiche, nonché dalla necessità di limitare i cambiamenti climatici e di superare la crisi economica. L’efficienza energetica costituiva e costituisce un valido strumento per affrontare tali sfide.

Le conclusioni del Consiglio Europeo dell’8 e 9 marzo 2007 hanno sottolineato la necessità di aumentare l’efficienza energetica nell’Unione in modo da raggiungere l’obiettivo di un risparmio dei consumi di energia primaria dell’Unione del 20% rispetto alle proiezioni entro il 2020 La Direttiva 2012/27/UE si proponeva di arrivare a tali obiettivi, veniva recepita dallo Stato Italiano con il Decreto Legislativo n. 102 del 2014.

Ebbene da più di 10 anni si parla di migliorare gli edifici pubblici e privati, si parla di renderli più efficienti sotto il profilo del riscaldamento e del raffrescamento. In questi giorni in alcune scuole della città di Siracusa si sono registrate temperature impensabili per il normale svolgimento delle lezioni, per la mancanza di fondi per l’approvvigionamento del gasolio per riscaldamento, ancora parliamo di combustibili fossili.

“Politicamente paghiamo un prezzo altissimo lasciatoci dall’ex presidente Crocetta con l’abolizione delle Provincie e con l’incapacità di redigere un valido Piano Energetico Regionale. – dichiara Peppe Patti (foto), responsabile nazionale Legalità Federazione Verdi Italiani – Non sono mancati, e non mancano, Bandi Comunitari per ottenere fondi per cambiare gli infissi, realizzare i cappotti termici negli edifici, installare pannelli fotovoltaici per la produzione di energia da fonti rinnovabili, come non mancano fondi per mettere in sicurezza quegli edifici pubblici dotandoli delle necessarie migliorie antisismiche”.

“Sembra che manchi la volontà politica o più che altro la capacità amministrativa di portare a casa finanziamenti e/o aiuti di Stato per migliorare non solo la qualità della vita dei cittadini, ma anche e soprattutto l’Ambiente. Insomma il comparto edile, – conclude Patti – che in molti dicono essere in grande crisi, potrebbe ritornare ad essere un volano economico, con l’importante supporto dello Stato per migliorare i propri edifici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com