breaking news

Siracusa| Scuole fredde. La protesta si ferma, l’ex Provincia promette rifornimenti di gas

15 Gennaio 2019 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Scuole fredde. La protesta si ferma, l’ex Provincia promette rifornimenti di gas
Cronaca
0

E’ rientrata, almeno per il momento, la protesta degli studenti contro il freddo nelle scuole. Concluso il corteo, stamane dal Campo Pippo Di Natale alla ex Provincia di via Malta, gli studenti si sono subito riuniti in assemblea per decidere le prossime mosse. Naturalmente, ha inciso l’esito del confronto con i vertici burocratici del Libero Consorzio.

Una delegazione studentesca, composta da un rappresentante per ogni istituto al gelo, è stata infatti ricevuta dalla dirigente Antonella Fucile, dal segretario generale Scarcella e dal dott. Roccaro. I dirigenti hanno comunicato agli studenti in protesta che in giornata si sarebbe avviata la pratica per la sottoscrizione dei contratti per il rifornimento di gas.

Come è noto, il problema del freddo ha colpito soprattutto la succursale del Quintiliano di via Pitia, cosi come gli istituti appartenenti allo stesso plesso (Corbino). Dunque, al momento la protesta pare sia rientrata. Gli studenti si sono lasciati con una stretta di mano coi i dirigenti della ex Provincia, auspicando che i fatti siano conseguenziali alla parola data.  Domani, pertanto, si ritorna a scuola con la speranza che queste promesse vengano portate a compimento – sottolinea Simone Brogna, rappresentante del Quintiliano – e sperando che entro due, tre giorni o ad inizio settimana prossima la succursale di via Pitia possa riavere i riscaldamenti accesi prestando fede a quanto assicuratoci stamane in Provincia”. A ravvisare gli stessi disagi legati alla mancata attivazione degli impianti di riscaldamento, oltre al Quintiliano di via Pitia, anche Corbino, Rizza, ex Nautico, Alberghiero e Gagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com