breaking news

Lentini | «Cenere. Delitto e castigo», Momò Calascibetta e Dario Orphée a Palazzo Beneventano

24 Gennaio 2019 | by Silvio Breci
Lentini | «Cenere. Delitto e castigo», Momò Calascibetta e Dario Orphée a Palazzo Beneventano
Cultura
0

Dopo Favara, Erice, Gela, Ragusa e Cefalù, approda in città la rassegna itinerante intorno al “sistema” dell’arte. Domenica, alle 18, l’inaugurazione.

Una installazione e un racconto intorno al “sistema” dell’arte. È «Cenere. Delitto e castigo», la rassegna itinerante che domenica 27 gennaio, alle 18, sarà inaugurata a Palazzo Beneventano di Lentini dopo aver fatto tappa a Favara, Erice, Gela, Ragusa e Cefalù. Si dice che l’assassino sia sempre sul luogo del delitto, in questo caso sono i luoghi a inseguire gli assassini. E non è certo un caso che gli autori, su cui ricade la colpa di aver ucciso e seppellito i potenti dell’arte in Sicilia – Dario Orphée ha raccontato di una mostra nata morta, mentre Momò Calascibetta i morti li ha risuscitati sigillandoli in loculi di 69×69 centimetri – se ne siano accorti proprio a Lentini, patria di quel sofista che, teorizzando l’innocenza di Elena, non era lontano dall’ammettere l’universalità del male: se tutti sono innocenti nessuno è incolpevole. La rassegna è a cura di Andrea Guastella con il coordinamento di Giorgio Franco.

Calascibetta e Orphée, chi sono? Nato a Palermo, Momò Calascibetta è laureato in Architettura ma ha scelto di dedicarsi alla pittura. Pittura che Leonardo Sciascia ha definito «il racconto dettagliato dell’imbestiamento di una classe di potere già sufficientemente imbestiata nella più lata avarizia e nella più lata rapacità…». Nato ad Agrigento, Dario Orphée ha la maturità scientifica e la laurea magistrale in Filosofia. Insegna Estetica ed Etica della comunicazione all’Accademia di Belle Arti di Agrigento e Progettazione delle professionalità all’Accademia di Belle Arti di Catania. Critico e curatore indipendente, scrive di critica d’arte e teatrale, estetica, filosofia della natura e filosofia dell’agricoltura.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com