breaking news

Augusta| Dieci salme oggi nella camera mortuaria.

Augusta| Dieci salme oggi nella camera mortuaria.
Attualità
0

Salme giacenti, a oggi, nella camera mortuaria del cimitero comunale per indisponibilità di loculi. Tale disagio viene stigmatizzato dal consigliere comunale di #perAugusta, Giuseppe Di Mare e lamentato dal segretario del locale  Spi – Cgil Carmelo Lo Turco che tengono accesi i riflettori sul problema.

Da oltre 3 settimane alcune salme delle persone decedute in attesa del completamento dei nuovi loculi, già ultimati ma che necessitano di collaudo stazionano nella camera mortuaria del cimitero.  “Le salme in attesa di tumulazione – dichiara il consigliere di #perAugusta, Giuseppe Di Mare – non sono che l’ultimo dei segnali del totale abbandono e degrado in cui versa purtroppo, oggi, il nostro camposanto. Un luogo che dovrebbe essere rispettato e curato proprio per il significato che ricopre per tutta la città e che, invece, come ho avuto modo di segnalare già qualche settimana addietro, versa in cattive condizioni”.

Di Mare è critico anche nei confronti delle motivazioni addotte dall’amministrazione. “Ci dispiace leggere quanto il sindaco Cettina Di Pietro sostiene, e cioè che, sono solo dei disguidi tecnici e che si attendono i risultati dei “provini” per la tenuta del calcestruzzo. Ci dispiace – aggiunge Di Mare perché manifesta, ancora una volta, l’assoluta mancanza di programmazione e lungimiranza che questa amministrazione ha e i cui risultati si vedono nella gestione di tutta la città. Non si può programmare la disponibilità dei loculi in continua emergenza. Da diversi anni il problema è sempre lo stesso, si pensa alla costruzione dei colombari solo quando il problema si presenta, con una realtà sotto gli occhi di tutti. Inoltre mi chiedo – conclude il conigliere comunale di #perAugusta – come farà l’amministrazione a consegnare i loculi in un contesto di pericolosità e abbandono tra erbacce, strada piena di materiale da lavoro ( tre cui chiodi) e non asfaltata, assenza di qualunque opera di sicurezza”?

Il segretario dello Spi –Cgil di Augusta, Carmelo Lo Turco si fa portavoce delle lamentele esternate dai parenti dei defunti a cui il Comune non è finora riuscito a dare sepoltura e sollecita gli organi preposti e concludere al più presto l’iter necessario per la consegna dei loculi. I colombari di recente realizzati di 36 posti ciascuno per un totale di 108 loculi, non sono ancora utilizzabili. Per renderli disponibili il Comune attende i provini del solaio, in calcestruzzo, propedeutici all’esecuzione del collaudo, mentre ha ottenuto già l’usabilità sanitaria. Alcuni defunti, per scelta dei familiari sono stati sepolti nel campo di inumazione, mentre altri d sono stati tumulati nelle tombe e cappelle private. Il rup (responsabile unico del procedimento) del progetto, nonché responsabile del cimitero, Angelo Cipriani ha sollecitato la ditta a completare l’iter necessario per l’utilizzo dei 3 colombari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com