breaking news

Avola| Jacarànda: Dalla reclusione alla rinascita, spettacolo al Teatro Garibaldi di Avola

Avola| Jacarànda: Dalla reclusione alla rinascita, spettacolo al Teatro Garibaldi di Avola
Spettacolo
0

Va in scena domenica 5 maggio alle 21 lo spettacolo musicale intriso di tradizione, appartenenza sociale e di speranza. In scena l’Associazione Piccola Orchestra Giovanile dell’Etna all’interno della rassegna “Primavera a Teatro”, promossa dal Comune di Avola.

Che presenta in anteprima il primo cd della “Jacarànda-Piccola Orchestra Giovanile dell’Etna” dal titolo “Jacarànda” (Edizioni Squilibri, Roma). Il gruppo propone uno spettacolo musicale tra canzoni originali, in siciliano, per una nuova musica popolare contemporanea. La formazione ha un organico ricco e colorato. Tante le voci che si alternano al canto e gli strumenti utilizzati. Accanto a chitarre, mandolini, basso, flauto e clarinetto molti strumenti provengono dalla musica popolare: zampogna, friscaletto, marranzano, bouzouki, fisarmonica, percussioni da varie parti del mondo che contribuiscono a creare un suono fresco e originale.

Il gruppo ha realizzato un laboratorio di scrittura presso l’Istituto Penale per i Minorenni di Acireale (CT) che ha portato alla realizzazione dei testi del loro primo CD. Il laboratorio di scrittura creativa, guidato dall’educatore Girolamo Monaco, ha permesso ai giovani detenuti di mettersi in contatto profondo con la propria esperienza personale, toccando temi quali la famiglia, il senso di appartenenza alla propria terra d’origine, la consapevolezza degli errori commessi, ma anche la speranza di trovare una nuova vita al di fuori delle quattro mura del carcere.

La condivisione di questa intensa esperienza umana sperimentata dai ragazzi della Jacarànda con la partecipazione al progetto è stata un’occasione preziosa di riflessione e di crescita personale. Il risultato finale ha permesso di portare alla luce qualcosa di prezioso che altrimenti sarebbe rimasto nascosto: la sofferenza, la sconfitta ma anche la voglia di rivincita, la forza di volontà e la speranza. Molti dei brani del disco inedito, che verrà presentato in anteprima al Teatro Garibaldi di Avola, sono tratti da testi e riflessioni dei giovani detenuti, come ad esempio: “Quattru”, un grido di aiuto rivolto alle nostre migliori risorse, quelle che ci salvano nei momenti più difficili; “Cca manca”, un viaggio attraverso la nostalgia di casa; “Cangiari”, dall’accattivante groove, che ci suggerisce come il cambiamento non sia sempre una sfida impossibile, se preso con la giusta leggerezza.

Ricca la collaborazione con MoDem Collettivo giovane della Compagnia Zappalà Danza, due prime assolute, un tour siciliano e numerosi interventi in luoghi non convenzionali per il progetto “Dance Attack”. Il gruppo inoltre ha realizzato le musiche per il nuovo ciclo di “San Berillo web serie doc” ed ha appena concluso un laboratorio di scrittura presso l’Istituto Penale per i Minorenni di Acireale (CT) che ha portato alla realizzazione dei testi del loro primo CD ed altri lavori di notevole fattura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com