breaking news

Augusta| Due giornate intense dedicate a Orso Mario ed Epicarmo Corbino.

Augusta|  Due giornate intense dedicate a Orso Mario ed Epicarmo Corbino.
Cultura
0

Una epigrafe commemorativa di Epicarmo Corbino, nel prospetto della casa natale di via Principe Umberto, addossata alla chiesa delle Anime Sante è stata scoperta nel corso di una cerimonia che ha chiuso la due giorni di eventi dedicata a Orso Mario ed Epicarmo Corbino, i due illustri fratelli augustani.

Sono state due giornate intense quelle che, a Siracusa e ad Augusta, hanno ricordato le figure di Orso Mario fisico e politico, ed Epicarmo Corbino politico, economista e ufficiale italiano. Al primo sono dedicati la villa comunale e il II Istituto comprensivo “Orso Mario Corbino” di Augusta e il liceo “Orso Mario Corbino” di Siracusa, a Epicarmo una strada del quartiere Monte Tauro nel territorio megarese. A Orso Mario nel 1922 venne dedicata un epigrafe, mentre lo scienziato era in vita, a Epicarmo la città l’ha dedicata ora, scoprendola, lo scorso martedì, a conclusione delle due giornate in memoria dei due uomini illustri nati ad Augusta. La Capitaneria di porto di Augusta potrebbe essere intitolata a Epicarmo Corbino. Parole di ringraziamento sono state, a tal proposito, espresse da Alberto Corbino, nipote di Epicarmo, nei confronti di Alberto Boellis, capo del servizio operativo della Capitaneria di porto-Guardia –costiera: “perché ci sta dando dei consigli utilissimi affinché questa richiesta trovi una sua conferma nelle più alte sfere del nostro Stato”.

La due giorni è stata frutto della collaborazione che ha visto riunite le città di Siracusa e Augusta, il liceo “Orso Mario Corbino” del Comune aretuseo, il II Istituto comprensivo “Orso Mario Corbino” di Augusta, l’Aif (Associazione per l’insegnamento della Fisica) di Siracusa, la Società augustana di storia patria, il Rotary club Augusta, la congregazione dei naviganti “Maria SS. Annunziata” l’associazione filantropica liberale “Umberto I” e la fondazione Cariello – Corbino. Lunedì mattina il liceo del Comune aretuseo ha ospitato un incontro di approfondimento sui due fratelli augustani. Sono intervenuti il dirigente scolastico Carmela Fronte, rappresentanti del Libero Consorzio il dirigente scolastico del Corbino di Augusta Maria Giovanna Sergi, don Salvatore Nicosia, rettore della chiesa dei Naviganti di Augusta, Alberto Corbino, nipote di Epicarmo e presidente della “Fondazione Cariello-Corbino” e Danilo Giulietti, docente di ottica quantistica nel dipartimento di Fisica “Enrico Fermi” dell’Università di Pisa che ha parlato del lavoro di ricerca svolto da Orso Mario conosciuto in tutto il mondo.

Lunedì pomeriggio sono state inaugurate la “Biblioteca Orso Mario Corbino” e una mostra curata dalla Società augustana di Storia Patria con cimeli e fotografie della Fondazione Cariello-Corbino ed è stato un reportage curato dagli alunni del II Istituto comprensivo “Corbino” nell’ambito del progetto Pon “Pensare, Parlare, fare giocando”. Presentato inoltre un reportage che parla dei due personaggi e che è stato realizzato con l’impegno degli alunni preparati dalle docenti Michela Italia, esperta per il Pon e Roberta Romeo tutor del progetto. Lavoro di cui Maria Giovanna Sergi si è detta orgogliosa. Sono intervenuti: Mimmo Di Franco, presidente dell’associazione “Umberto I”, Giuseppe Carrabino e Salvatore Romano, rispettivamente presidente e vice della Società augustana di Storia patria, sottolineando l’importanza dei volumi contenuti nella biblioteca di cui è stata data anche breve lettura.

Martedì mattina le celebrazioni sono proseguite nel salone di rappresentanza del municipio di Augusta, dove si è svolto un convegno, moderato da Andrea Vaccaro, con la partecipazione del sindaco Cettina Di Pietro e del senatore Pino Pisani e che ha visto relazionare il deputato nazionale Maria Marzana, componente della commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei deputati, dei dirigenti scolastici Sergi e Fronte, Antonio Roggio, presidente del Rotary Club Augusta, il presidente della Società di storia patria Giuseppe Carrabino, il capo del servizio operativo della Guardia costiera di Augusta, capitano di corvetta Alberto Boellis e don Nicosia. Alberto Corbino si è detto onorato delle iniziative svolte in memoria della sua famiglia e ha esternato alcune riflessioni sull’immigrazione : “sono  certo – ha detto – che mio nonno da uomo di mare non avrebbe mai lasciato annegare delle persone in mare. Una cosa sono le ragioni dell’economia, un’altra le ragioni della dignità umana e mio nonno che aveva sofferto la fame sapeva benissimo cosa significa intraprendere i viaggi della speranza, come quando scappava con mio padre piccolo, mio zio, sua sorella e sua moglie”.

Durante la mattinata, il Museo della Piazzaforte, allocato al piano terra del palazzo di Città, su richiesta del Comune, ha accolto gli alunni di classe quinta di scuola primaria e le loro insegnanti. A guidarli nella visita è stato il direttore del Museo, Antonello Forestiere. I giovanissimi studenti hanno assistito poi alla cerimonia di scopertura della targa che si è svolta al termine del convegno. Dal balcone dell’abitazione si sono affacciati il sindaco, rappresentanti del Rotary e della Società augustana di storia patria e della Fondazione Cariello-Corbino, per svelare l’epigrafe marmorea dedicata a Epicarmo Corbino, iniziativa promossa dal club service e dalla società di storia patria, con la collaborazione della famiglia di Emanuele Di Grande. Sul balcone anche alunno augustano di origini africane dell’istituto comprensivo “Orso Mario Corbino”. “Caro nonno, – ha scritto Alberto Corbino – chissà se ti sentirai in imbarazzo ora che hai un’epigrafe a te dedicata a fianco di quella dedicata a tuo fratello maggiore Orso Mario nella vostra casa natìa. Ma sarai di certo contento di sapere che Augusta non ti ha dimenticato e che Siracusa ti ha riscoperto. Grazie a tutti, e per tutto Andrea Vaccaro e Giuseppe Carrabino”. “Augusta – ha sottolineato Carrabino –manterrà sempre viva la memoria dei nostri due illustri concittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com