breaking news

Siracusa| Evade dai domiciliari: Eseguito ordine di aggravamento nei confronti di un siracusano

Siracusa| Evade dai domiciliari: Eseguito ordine di aggravamento nei confronti di un siracusano
Cronaca
0

Controllo del territorio e sicurezza stradale sono le ultime operazioni compiute dalla polizia di Stato in servizio alla Questura di Siracusa.

La polizia di Stato, in servizio alle volanti della Questura di Siracusa hanno eseguito un ordine di aggravamento nei confronti di Francesco Giuffrida (classe 1984) siracusano, già agli arresti domiciliari per reati inerenti gli stupefacenti. L’uomo, nei giorni scorsi, aveva violato la misura restrittiva cui era sottoposto e, pertanto, è stato condotto in carcere. Inoltre, nella nottata di ieri, agenti delle volanti sono intervenuti in viale Polibio per l’incendio, per cause in fase di accertamento, di un’autovettura Ford Fiesta. Sul posto sono intervenuti i Vigli del Fuoco. Proseguono le indagini per accertare le cause dell’incendio.

A Noto, nella serata di ieri, denunciato un uomo dalla la polizia del commissariato di Noto, hanno denunciato F.S. (classe 1959) residente a Noto, già conosciuto alle forze di polizia, per il reato di porto di oggetti atti ad offendere. Un equipaggio della volante fermava in un posto di controllo un’autovettura Mercedes con due persone a bordo. I due, dagli accertamenti espletati, risultavano essere già noti alle forze di polizia per reati in materia di armi, contro la persona e contro il patrimonio ed uno di essi, il denunciato, era sottoposto anche all’obbligo di dimora. Gli agenti procedevano alla perquisizione personale che dava esito positivo nei confronti di F.S., poiché, nella tasca del giubbotto dello stesso, veniva rinvenuto un coltello della lunghezza di cm 16 con manico in legno. L’arma veniva sequestrata. Gli agenti contestavano, infine, la mancata revisione del mezzo su cui viaggiavano i due.

A Pachino, invece, la polizia di Stato in servizio al Commissariato di Pachino e al Reparto Prevenzione Crimine di Catania, nell’ambito del progetto “Trinacria”, hanno effettuato un servizio di controllo del territorio, conseguendo i seguenti risultati: 32 persone identificate, 26 veicoli controllati, 2 sanzioni amministrative e un sequestro amministrativo. A Priolo, invece, sono stati denunciati due persone per furto di energia elettrica.  Si tratta di un uomo classe 1967 e del complice classe 1994, denunciati per il reato di furto aggravato di energia elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com