breaking news

Carlentini | Sorridente, accogliente, lungimirante: sei anni fa la scomparsa di mons. Giovanni Maria Sortino

26 Maggio 2019 | by Silvio Breci
Carlentini | Sorridente, accogliente, lungimirante: sei anni fa la scomparsa di mons. Giovanni Maria Sortino
Attualità
0

Sacerdote originario di Ferla, svolse il suo ministero interamente a Carlentini per ben 58 anni. Oggi ricordato con una Messa nella chiesa della Santa Famiglia di Nazareth dove risposano le sue spoglie. L’amicizia con don Placido Rivilli e don Pino Puglisi.

Era il 26 maggio 2013. All’età di 82 anni, dopo avere servito la Chiesa per ben 58 anni, si spegneva mons. Giovanni Maria Sortino, per oltre mezzo secolo parroco della chiesa del Cuore Immacolato di Maria e Sant’Anna di Carlentini che guidò con amorevole e assidua dedizione. Nel sesto anniversario della sua nascita in cielo, mons. Sortino è stato ricordato oggi con una Messa celebrata alle 11 nella piccola chiesa della Santa Famiglia di Nazareth annessa al centro per anziani “Ain Karim” di monte Pancali, una delle tante opere realizzato da mons. Giovanni Maria Sortino. Nella piccola chiesa, consacrata l’8 maggio 2004, oggi riposano le spoglie del sacerdote originario di Ferla, dove era nato il 16 agosto 1930.

Chi era mons. Giovanni Maria Sortino. Ordinato sacerdote il 3 luglio 1955 dall’allora arcivescovo di Siracusa mons. Ettore Baranzini (insieme a lui fu ordinato anche Carmelo Ferraro, eletto in seguito vescovo di Patti, poi arcivescovo di Agrigento), svolse il suo ministero interamente a Carlentini, prima come vicario cooperatore in Chiesa Madre, affianco a mons. Giuseppe Favara, e successivamente, dal 3 dicembre 1961, come primo parroco della nuova parrocchia del Cuore Immacolato di Maria e Sant’Anna. Il sorriso, l’accoglienza, la dedizione agli ultimi e agli anziani, l’operosità, la lungimiranza furono i tratti distintivi del suo ministero e della sua personalità.

Le sue mille opere. Nell’arco del lungo, intenso e proficuo servizio sacerdotale reso interamente a favore della comunità carlentinese, mons. Giovanni Maria Sortino si fece promotore di innumerevoli realizzazioni pastorali che contribuirono non solo alla crescita della comunità parrocchiale, ma anche al miglioramento della qualità della vita dell’intera comunità cittadina. Tra le realizzazioni più significative da lui promosse vanno ricordate la costruzione, nel 1974, della chiesa parrocchiale in piazza Cavallotti; la realizzazione in via Roma, nel 1967, della nuova chiesa di Sant’Anna; l’apertura della scuola materna “Giuseppina Salerno”, della scuola materna e del centro sociale “Giovanni XXIII”; la nascita, nel 1973, della radio Una Voce Vicina, la prima emittente radiofonica cattolica della diocesi di Siracusa; la erezione della cappella cimiteriale; e, non ultima, la realizzazione a più tappe, sulle pendici del monte Pancali, dell’imponente centro anziani “Ain Karim”, sorto per volere della signorina Giuseppina Giuliano, che nel 1974 donò tutti i suoi beni per la costruzione di una casa di riposo a ricordo del fratello prof. Salvatore Giuliano, morto a Verona il 25 novembre 1973.

La cura per le tante associazioni. Nel corso del suo lungo ministero pastorale fu assidua la cura e l’attenzione nei confronti delle tante associazioni e dei gruppi ecclesiali da lui amati, incoraggiati e sostenuti: gli Scout, l’Azione Cattolica, i Cursillos di Cristianità, la Caritas Parrocchiale e l’associazione “Con Gesù nella notte”. Come anche i Cenacoli del Vangelo, sorti nell’immediato secondo dopoguerra per iniziativa del francescano padre Placido Rivilli, nato il 29 novembre 1918 a Castel di Lucio, in provincia di Messina, e morto a Palermo il 13 dicembre 1999.

L’amicizia con don Placido Rivilli e padre Pino Puglisi. Rivilli fu il fondatore del movimento “Presenza del Vangelo” di cui il beato don Pino Puglisi, il primo martire della Chiesa ucciso dalla mafia, fu uno dei principali protagonisti. Al movimento si accostò anche don Giovanni Sortino e di quella feconda vicinanza rimane oggi, come una preziosa testimonianza, una rara fotografia che lo ritrae proprio accanto a padre Rivilli e a padre Puglisi durante un convegno dei Cenacoli del Vangelo.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com