breaking news

Augusta| I commenti dei risultati elettorali: soddisfatti M5S, Lega e Pd.

Augusta| I commenti dei risultati elettorali: soddisfatti M5S, Lega e Pd.
Politica
0

Tutti soddisfatti gli esponenti di movimenti e partiti che hanno registrato il maggior numero di preferenze nel Comune megarese alle elezioni europee della scorsa domenica: Mauro Caruso, capogruppo del M5S al Consiglio comunale, Massimo Casertano, presidente della Lega di Augusta, Alessandro Tripoli, consigliere comunale del Partito Democratico. I consiglieri Tribulato e Pasqua di Attiva Mente sottolineano la larga percentuale di astensionismo.

Mauro Caruso

Il risultato elettorale venuto fuori dalle europee non scontenta gli esponenti dei primi tre classificati ad Augusta. Per Mauro Caruso, capogruppo del Movimento 5 Stelle, che ha ottenuto 4.213 voti pari al 35,56%, si tratta di “un risultato che  sottolinea quanto di buono si sta facendo per il nostro territorio. Un risultato che ci gratifica, ma che non ci appaga perché tanto ancora c’è da fare per questa città. Questa fiducia è un segnale importante che ricambieremo sempre con il massimo impegno di tutti e sempre con lealtà e amore per Augusta”.

Massimo Casertano

Massimo Casertano segretario Lega di Augusta commenta così: “Risultato straordinario in città: con 2828 voti di lista, triplicati i voti delle politiche 2018. Siamo il secondo partito ad Augusta ma siamo nettamente il primo partito del centrodestra e, come tale, avvertiamo adesso il senso di responsabilità di costruire una coalizione chiara, forte e coesa per le amministrative del prossimo anno. Mi preme evidenziare due dati che danno il segno dell’eccezionale successo del partito in città: abbiamo conseguito quasi il 24%, a fronte di una media percentuale regionale del 20,7 e provinciale del 19,6. Quindi questo dato attesta un chiaro valore aggiunto che proviene dal l’ottimo lavoro svolto sul territorio. Inoltre è risultata vincente la scelta di sostenere le candidate Donato e Tardino (oltre Salvini) che sono le uniche due elette al Parlamento europeo.

Proprio Francesca Donato, ha conseguito ad Augusta il quoziente di voti più alto (540) in provincia di Siracusa e tra i più alti in assoluto in Sicilia per i Comuni non capoluogo: segno inconfutabile che il Circolo cittadino ha saputo orientare il consenso della gente, verso candidati di alto spessore. Adesso lavoreremo con le forze di centrodestra per trovare insieme una candidatura a sindaco che possa essere autorevole e condivisa. Verrà fuori da un tavolo a cui potranno sedere tutti i soggetti che desiderano partecipare alla costruzione di un progetto che miri al rilancio del nostro Comune. Coloro i quali alle “fughe in avanti” e ai personalismi sappiano privilegiare senso di responsabilità e una chiara discontinuità con i metodi del passato”.

Alessandro Tripoli

Esprime soddisfazione anche Alessandro Tripoli, consigliere comunale del Partito democratico che conta 1.921 voti pari al 16,21%. “Qualche settimana fa il circolo locale del Partito democratico di Augusta ha avuto l’onore di ospitare due grandi persone Caterina Chinnici e Pietro Bartolo. A distanza di settimane da quella visita sono orgoglioso e lieto di comunicare l’elezione al Parlamento Europeo di entrambi. Credo che ora sia arrivato il momento di proporci come valida alternativa anche ad Augusta in cui con 1961 voti, il Partito democratico si conferma la terza forza politica in città. Quello di cui sono certo é che il partito sta pian piano risollevando la testa nonostante tutto e nonostante tutti, compresi coloro che dentro casa remano contro. In futuro auspico di ritrovare quella fiducia indispensabile ad arginare un fenomeno Leghista che da fiero Siculo trovo alquanto stravagante. Sul M5S non mi esprimo nemmeno poiché la notte dello spoglio, girando per i seggi, ho potuto constatare di persona cosa sia la politica per loro”.

Pasqua e Tribulato

“Prendiamo atto del risultato che rispetta la volontà popolare” dichiarano i consiglieri comunali di Attiva Mente, Biagio Tribulato e Angelo Pasqua sottolineando però che: “a recarsi alle urne sono stati solo 12.149 votanti su 31.281 aventi diritto. “Auspichiamo – dichiarano i 2 consiglieri di minoranza – che si prenda in maniera oggettiva consapevolezza dell’ immobilismo che ha caratterizzato questi 4 anni di amministrazione nonostante questa opposizione abbia cercato sempre di apportare il proprio contributo nell’ interesse collettivo ma è stata messa alle porte da un’amministrazione presuntuosa e arrogante”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com