breaking news

Lentini | All’Ars nasce “Ora Sicilia” e Saverio Bosco diffida Genovese, Lantieri e Ternullo a utilizzare quel nome

22 Giugno 2019 | by Silvio Breci
Lentini | All’Ars nasce “Ora Sicilia” e Saverio Bosco diffida Genovese, Lantieri e Ternullo a utilizzare quel nome
Attualità
0

Il movimento Ora nato in vista delle amministrative del 2016. Il sindaco: «Quel nome è nostro perché regolarmente registrato». Affidato a un legale l’incarico di tutelare il movimento. La scelta dei tre deputati «sta ingenerando confusione».

Ora, «illegittimo utilizzo della denominazione». Non è piaciuta affatto al sindaco di Lentini Saverio Bosco la decisione dei deputati regionali Luigi Genovese, Luisa Lantieri e Daniela Ternullo – di recente subentrata all’Ars in sostituzione di Giuseppe Gennuso, sospeso dal Consiglio dei Ministri in applicazione della Legge Severino – di costituire un nuovo gruppo parlamentare e di denominarlo Ora Sicilia. Un «illegittimo utilizzo della denominazione “Ora”», denuncia Bosco, che in qualità di presidente del movimento, nato a Lentini nel 2015 a pochi mesi dalle amministrative che portarono alla sua elezione, ha affidato l’incarico a un legale di diffidare i tre deputati.

Diffidati i deputati Genovese, Lantieri e Ternullo. Con una “diffida ad adempiere” trasmessa agli interessati e alla segreteria generale dell’Ars, Genovese, Lantieri e Ternullo sono stati infatti invitati a non utilizzare il nome del movimento, poiché la circostanza «sta ingenerando confusione in ordine all’affinità tra il nuovo gruppo parlamentare e il movimento politico presieduto da Saverio Bosco». Il cui nome, si affretta a precisare il sindaco in un post sui social, «è stato regolarmente registrato».

Nome registrato all’Uibm. «La denominazione Ora, infatti, come chiarito nell’atto di diffida, è oggetto di regolare registrazione presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi del Ministero dello sviluppo economico e appartiene al «movimento politico che ha espresso le liste che hanno sostenuto la candidatura di Saverio Bosco in occasione delle elezioni amministrative del 2016 e non può essere utilizzata senza il consenso del legittimo proprietario». «Il nuovo gruppo costituito all’Ars – spiega Bosco – non ha nulla a che fare con il nostro movimento e ne prendiamo le distanze». I tre deputati hanno dato vita al nuovo gruppo per sostenere il governo Musumeci la cui maggioranza in aula passa così da 36 deputati a 37 su 70 (l’ultimo parlamentare arrivato è appunto la Lantieri che sedeva tra i banchi del Pd).

«Nulla a che vedere con questa operazione parlamentare». «Io capisco – spiega Bosco – che oramai in politica le novità si contano sulle dita di una mano e capisco anche che è più facile emulare che ideare, ma queste giustificazioni non bastano per farmi desistere dal diffidare gli onorevoli Genovese, Ternullo e Lantieri a non utilizzare il nome di un movimento politico regolarmente depositato e registrato dal 2015, che a Lentini rappresenta una storia che non ha nulla a che vedere con questa operazione parlamentare. Se non accetteranno di ritirare questo simbolo – ironizza Bosco – vorrà dire che riconosceranno il nostro e allora sarò io a nominare il prossimo assessore in giunta regionale per loro».

La presa di posizione del movimento Ora. Sulla vicenda sono subito intervenuti anche gli stessi componenti del movimento Ora, che hanno preso le distanze dall’iniziativa politica dei tre deputati regionali e hanno ribadito la loro estraneità a quel progetto annunciando di aver già «conferito incarico a un legale di valutare le azioni da intraprendere per evitare l’utilizzo abusivo e non autorizzato del logo e del nome “Ora” regolarmente registrato presso le competenti sedi».

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com