breaking news

Augusta| Niente isola pedonale a Brucoli: il consigliere Tripoli bacchetta il Comune

Augusta| Niente isola pedonale a Brucoli: il consigliere Tripoli bacchetta il Comune
Attualità
0

La mancata proroga della zona a traffico limitato a Brucoli scatena lamentele. Il problema viene sollevato dal consigliere comunale del Pd, Alessandro Tripoli.

L’ordinanza di istituzione della zona a traffico limitato a Brucoli, scaduta a fine giugno, non è stata prorogata per il mese di luglio. I disagi si fanno sentire nel borgo marinaro e a farsi portavoce dei disagi dei cittadini, soprattutto dei residenti del borgo marinaro, è il consigliere comunale del Pd, Alessandro Tripoli. “Camminando per Brucoli, ho avuto modo di raccogliere parecchie lamentele riguardo la mancata istituzione dell’isola pedonale: è paradossale. L’amministrazione delle stranezze (non mi resta altro per definirla) inspiegabilmente non ha fatto prorogare la vecchia ordinanza della regolamentazione temporanea della circolazione per i mesi di luglio e agosto.  Non era un lavoro particolarmente gravoso in quanto sarebbe bastato cambiare la data e mettere una firma nei tempi dovuti, per ottenere ciò che tutti ritenevamo assodato. Anche stavolta simo in presenza di una scelta ne’ saggia ne’ prudente.

Già dal primo fine settimana di luglio i nostri bambini, che vorrebbero godersi l’uscita serale – dice Tripoli –  sono costretti a farlo col pericolo costante delle auto e delle moto in transito. Con l’avvicinarsi della stagione estiva il problema dell’isola pedonale a Brucoli diventa uno dei miei pensieri fissi. Adesso via con le giustificazioni e magari mentre qualcuno si prodiga a trovare delle scuse per la mancata istituzione dell’isola pedonale, può trovare delle giustificazioni da dare a quei disabili ai quali viene negato l’utilizzo di stallo generico. Si, perché con i “paletti istituzionali” ci si è accorti d’aver eliminato dei posti per i disabili, già carenti nel borgo, e di averli riposizionati in tutta fretta, in zone poco adatte all’utilizzo (In prossimità di una salita). Di fronte a tale negligenza non vi sono parole, o meglio, la rabbia è tanta considerato che anche da queste piccole cose si ha evidenza di come poca sia l’attenzione di chi ci gestisce. Ci manca solo che il nuovo responsabile del settore sia l’ennesimo forestiero”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com