breaking news

Lentini | L’Ipersimply passa al Gruppo Radenza con insegna Crai

17 Luglio 2019 | by Silvio Breci
Lentini | L’Ipersimply passa al Gruppo Radenza con insegna Crai
Sindacale
0

Chiusa la difficile vertenza sindacale cominciata nelle scorse settimane dopo l’annuncio della multinazionale francese Auchan di abbandonare l’Italia. Quattro in provincia i punti vendita interessati. Con Lentini anche Priolo passa al Crai. I due di Siracusa alla Decò (Gruppo Arena).

Accordo siglato e livelli occupazionali salvaguardati. Dopo una lunga trattativa è stato siglato l’accordo sindacale per la cessione della rete di vendita siciliana del gruppo Sma-Simply della multinazionale francese Auchan, presente nell’isola con 33 punti vendita e quasi un migliaio di dipendenti. L’accordo segna il passaggio dei punti vendita di Lentini e Priolo Gargallo al Gruppo Radenza con insegna Crai (che ha rilevato in tutto quattordici negozi) e dei due punti vendita di Siracusa al Gruppo Arena con insegna Decò (che di negozi ne ha rilevati diciannove). L’intesa ha permesso di salvaguardare i livelli occupazionali e retributivi.

La recente procedura di mobilità. Di recente, la procedura di mobilità aperta da Sma – che aveva parlato di «contesto di profonda criticità» tale da determinare in Sicilia una «indifferibile necessità di procedere alla riduzione degli organici» – si era conclusa con la fuoriuscita volontaria di 177 lavoratori. Sei quelli dell’ipermercato di Lentini che hanno scelto questa strada a fronte dei nove licenziamenti previsti dal piano esuberi.

Sindacati soddisfatti. Positivo per Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs il risultato raggiunto dopo la decisione del colosso francese della moderna distribuzione organizzata di abbandonare l’Italia. «Siamo riusciti – spiega il segretario provinciale della Filcams Cgil Alessandro Vasquez – a limitare i danni concedendo solo le ore dei Rol, i permessi retribuiti, previste dal contratto e comunque derogabili, ma ottenendo come controparte garanzie da entrambi i soggetti imprenditoriali, Arena e Radenza. Abbiamo ottenuto la clausola di salvaguardia per il passaggio nei supermercati immediatamente limitrofi dei lavoratori che potrebbero essere interessati in futuro da una possibile chiusura del proprio punto vendita. Le aziende avevano anche chiesto l’abbattimento degli scatti di anzianità, l’abolizione dei super minimi e altre deroghe al contratto che siamo riusciti a respingere».

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com