breaking news

Augusta| A Brucoli commemorate le vittime del bombardamento del 17 luglio 1943

Augusta| A Brucoli commemorate le vittime del bombardamento del 17 luglio 1943
Attualità
0

Santa messa e deposizione di una corona al monumento dei caduti di piazza Castello per commemorare le vittime del bombardamento del 17 luglio 1943. La commemorazione è stata organizzata dal Comune e dalla commissione comunale per gli studi di storia patria.

In ricordo delle vittime del bombardamento del 17 luglio 1943 a Brucoli è stata officiata una messa nella chiesa di San Nicola dal parroco don Francesco Antonio Trapani. A conclusione della celebrazione hanno preso la parola il sindaco di Augusta, Cettina Di Pietro e il dirigente scolastico del II Istituto comprensivo “Orso Mario Corbino”, Maria Giovanna Sergi, che nel 2017 ha intitolato il plesso che insiste nel borgo marinaro ai caduti del 17 luglio del 1943. Il primo cittadino ha sottolineato l’importanza della ricorrenza in ricordo di coloro i quali persero la vita durante il secondo conflitto mondiale. Ha rammentano la collaborazione tra il Comune e l’associazione “La Gisira di Brucoli”, presieduta da Giampiero Lo Giudice, promotrice dell’inserimento della data del 17 luglio del 1943 nella “Giornata della memoria cittadina” istituita nel 2011 per commemorare le vittime del bombardamento che il 13 maggio del 1943 colpì Augusta arrecando morte e distruzione.

L’anno scorso in occasione del 75esimo anniversario delle 2 tragedie con delibera di giunta il 17 luglio è entrato a far parte della “Giornata della memoria”. Il sindaco Di Pietro ha espresso plauso nei confronti delle associazioni e di tutte le realtà che si prodigano per il territorio. Maria Giovanna Sergi ha rammentato che quella di intitolare l’edificio scolastico ai caduti del 17 luglio è stata una scelta assunta di concerto con il consiglio di istituto e condivisa con la comunità di Brucoli: “un modo – ha detto il dirigente del Corbino – per perpetuare il ricordo anche nei nostri alunni e per trasmettere loro ciò che altre persone hanno raccontato. Quella dell’intitolazione del plesso nonostante il ricordo dell’evento luttuoso è stata una giornata di gioia perché la comunità cittadina si è stretta intorno alla comunità scolastica anche con l’aiuto della signora Antonietta Abramo, testimone della tragedia”.

Successivamente un corteo si è snodato dalla chiesa e ha raggiunto piazza Castello per la seconda parte della cerimonia commemorativa. Alla base del monumento dei caduti il sindaco Cettina Di Pietro, don Francesco Trapani e Antonietta Abramo hanno posto una corona di fiori. Alla commemorazione hanno partecipato tra gli altri anche l’assessore alla Cultura Giusy Sirena, il presidente della commissione comunale di storia patria Giorgio Càsole, l’assessore ai Servizi ecologici, Omar Pennsi e l’assessore all’Urbanistica, Andrea Sansone, il senatore Pino Pisani, il comandante della stazione dei Carabinieri, Paolo Cassia, i consiglieri comunali Biagio Tribulato, Lucia Fichera e Marco Patti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com