breaking news

Siracusa| Grande successo per la Turandot di Marcello Giordani al Teatro Greco

Siracusa| Grande successo per la Turandot di Marcello Giordani al Teatro Greco
Spettacolo
0

Ovazione di pubblico per la Turandot, andata in scena, ieri, al Teatro Greco di Siracusa. Prestigiosa produzione, firmata dalla YAP+ (Atelier Young Artist Plus del Maestro Giordani).

Si è conclusa con scroscianti e lunghi applausi del numeroso pubblico presente la rappresentazione dell’opera lirica Turandot, messa in scena ieri al Teatro Greco di Siracusa. Un pubblico (tra cui anche turisti stranieri) tutto in piedi al termine del terzo atto, quando il giovane Calaf corona il suo sogno d’amore conquistando il cuore della bellissima principessa Turandot. Questa prestigiosa produzione, firmata dalla YAP+ (Atelier Young Artist Plus del Maestro Giordani) e sponsorizzata dall’Opera Cares Foundation, ha visto la collaborazione del Festival Pucciniano di Torre del Lago e dell’Opera Carolina di Charlott.  Si è avvalsa inoltre del patrocinio della Regione siciliana e degli assessorati al Turismo e ai Beni Culturali.

Nel cast: Elina Ratiani che ha impersonato Turandot, il tenore Marcello Giordani che ha vestito i panni di Calaf e il soprano canadese Sharon Azrieli che ha interpretato la schiava Liù. E poi il baritono Giovanni Guagliardo (Ping), il napoletano Enrico Terrone (Pong) il catanese Riccardo Palazzo (Pang) Timur il basso è stato Angelo Sapienza, Mandarino il baritono Gianni Giuga, Altoum il tenore Piero Di Paola. Nei panni del principe Di Persia il tenore augustano Franco Frisenna. Ancelle: Noemi Muschetti e Claudia Ceraulo. Daniela Giambra ha diretto il coro interscolastico “Vincenzo Bellini”. Ha partecipato il Coro Lirico Siciliano, diretto dal maestro Francesco Costa.

Il regista Enrico Stinchelli, noto per la sua ideazione e conduzione del programma radiofonico La Barcaccia per la Rai, ha all’attivo delle regie apprezzate nel panorama lirico internazionale, sempre rispettose verso gli autori ma impreziosite da idee originali e visionarie. Ultima regia la Tosca ad Augusta, il 27 luglio scorso, sempre prodotta da Giordani. L’orchestra è stata diretta dal maestro concertatore James Meena. I costumi vantano la firma di Franca Squarciapino, già Premio Oscar nel 1991. Maestri collaboratori: Gaetano Costa e Ivan Manzella. Aiuto regia l’augustana Mariarita Zappalà, scene di Paola Avallato. “La duplice veste di tenore e produttore – afferma Marcello Giordani –  è una promessa d’amore che ho fatto al teatro. Sono stanco di assistere a produzioni messe in piedi solo per lucrare. La lirica è il nostro patrimonio culturale e va’ amato con la stessa dedizione dei personaggi pucciniani. Sono certo che produzioni liriche ambientate in scenari così suggestivi potranno attrarre un numero sempre maggiore di turisti”.

Ricordiamo che per promuovere lo spettacolo la Yap+ ha ideato delle incursioni musicali a Siracusa. Giovedì 1 agosto, tre cantanti in sella a un risciò, sono stati protagonisti di un flashmob tra le vie di Ortigia. Il pubblico stupito ha accolto con favore questa novità mostrando di avere grande interesse per l’opera. Grande successo si è registrato al Concerto tenutosi alla Mazzarrona, zona di Siracusa nuova ad iniziative come la lirica. “Un teatro così perfetto non merita inutili orpelli” ma  una regia senza cineserie e caricature” ha spiegato il regista  Enrico Stinchelli  che ha lasciato  spazio a luci e colori per restituire autenticità a quell’esotismo fiabesco già voluto da Carlo Gozzi. Turandot è una grande responsabilità – conclude Stinchelli –  è il testamento di Puccini che con la morte di Liù scrive l’ultima pagina della sua vita”. Lo spettacolo verrà replicato il 3 settembre al Teatro Antico di Taormina. Autore delle foto pubblicate è Andrea Manzella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com