breaking news

Siracusa| Iniziata l’avventura di Stefano Tempesti nell’Ortigia

Siracusa| Iniziata l’avventura di Stefano Tempesti nell’Ortigia
Sport
0

Era l’uomo più atteso da quando è stato ufficializzato il suo arrivo all’Ortigia. Stefano Tempesti pochi giorni fa ha ufficialmente iniziato la sua avventura in biancoverde, circondato dall’entusiasmo di tutto l’ambiente. In lui, nella forza e nell’infinita esperienza di questo campione leggendario, sono riposte le speranze per una grande stagione per i colori biancoverdi.  Il portiere toscano, dal canto suo, è pronto ad affrontare questa sfida con grande determinazione.

A 40 anni – afferma Tempesti – mi rimetto in gioco. Qui c’è tanta voglia di fare e sono contento perché mi rendo conto di aver contribuito a creare questo clima di entusiasmo. Che sarà sempre ai massimi livelli, al di là dei risultati che poi verranno. Mi hanno chiesto – prosegue l’ex portiere del Recco – se arriveremo terzi o vinceremo la coppa. Noi non possiamo prevedere quali saranno i risultati, si può arrivare secondi così come ottavi. Ma ciò che conta è creare qualcosa che renda l’Ortigia una società di livello che duri nel tempo. E avere dei giovani promettenti e dei giocatori esperti e di caratura internazionale significa avere una strategia giusta. Nelle società che hanno progetti a lungo termine, ci vuole il giusto mix tra chi insegna e chi ha energia da vendere”.

Sugli obiettivi dell’Ortigia, Tempesti non pone limiti, ma predica realismo: “Il nostro obiettivo deve essere quello di fare la finale scudetto con la Pro Recco. Poi, però, bisogna essere realisti e capire che anche le altre squadre si sono rinforzate, e quindi può succedere di tutto, ci si può ritrovare secondi così come ottavi, perché il livello è alto. Noi intanto dobbiamo puntare all’obiettivo più alto, poi strada facendo vedremo”.

Sull’Euro Cup (in programma a Siracusa dal 13 al 15 settembre) il portiere biancoverde mette in guardia sulle insidie: “Gli avversari sono tutti temibili. Quando inizi una stagione, ci sono mille incertezze, ci sono tanti innesti nuovi e la squadra deve ancora trovare la sua identità. Pertanto puoi andare incontro a delle incognite che poi vedi solo sul campo. Sarà un impegno difficilissimo come sempre, può accadere di tutto, ma si spera che, per l’impegno dimostrato da parte nostra e della società, tutto vada nella direzione giusta”.

Sulla possibilità di riprendersi la Nazionale per poter disputare la sua sesta olimpiade entrando di fatto nella storia dello sport mondiale, Tempesti è molto determinato ma sereno: “Non ho mai nascosto di essere a disposizione delle scelte di Campagna. Poi vedremo quale sarà la sua idea. Da  parte mia non ci sono dubbi su quelli che saranno l’impegno, la forma fisica, l’entusiasmo e tutto il resto. Se Campagna avrà bisogno di me ben venga, se non ne avrà bisogno accetterò la  decisione con tranquillità e con il sorriso, come sempre”.

In vista della nuova stagione, infine, Stefano lancia un appello è ai tifosi e alla città: “Ai siracusani, ai tifosi chiedo di venire, di avvicinarsi, perché la società ha fatto un grande investimento in termini di immagine e di crescita, per un progetto importante. Bisogna che la città ci sostenga, che la piscina sia sempre piena, in campionato e in Euro Cup, perché non sarà facile, ogni partita sarà complicata e se la tribuna sarà piena e i tifosi ci sosterranno, avremo sempre un uomo in più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com