breaking news

Siracusa | Il giornalista Aldo Mantineo vincitore del prestigioso Rhegium Julii per il racconto “Il capitano Zani”

30 Agosto 2019 | by Silvio Breci
Siracusa | Il giornalista Aldo Mantineo vincitore del prestigioso Rhegium Julii per il racconto “Il capitano Zani”
Cultura
0

La cerimonia di consegna del premio a Reggio Calabria alla presenza del sindaco Giuseppe Falcomatà. L’assegno devoluto per l’acquisto di libri da donare alle biblioteche delle carceri reggine. Gli altri due vincitori Giancarlo Interlandi di Acitrezza e Vincenzo Ricciardi di Roma.

Aldo Mantineo e “Il capitano Zani”. Il giornalista siracusano Aldo Mantineo, già caposervizio delle redazioni di Siracusa e Reggio Calabria della Gazzetta del Sud, è tra i tre vincitori della edizione 2019 del Premio letterario Rhegium Julii, che l’associazione reggina dedica rispettivamente a Ernesto Puzzanghera, Gilda Trisolini ed Emilio Argiroffi. Gli altri due sono Giancarlo Interlandi di Acitrezza e Vincenzo Ricciardi di Roma. La consegna dei premi è avvenuta nella sede del Circolo del tennis “Rocco Polimeni”, alla presenza, tra gli altri, del sindaco della città metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, e dei presidenti delle associazioni che hanno collaborato alla stagione estiva del Rhegium.

La sezione racconto. Per la sezione racconto il premio, dedicato a Emilio Argiroffi, è andato appunto ad Aldo Mantineo (nella foto di copertina con il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatá, e il presidente del Rhegium Julii, Giuseppe Bova) per il racconto “Il capitano Zani”. Secondo classificato Francesco Donato di Reggio Calabria per il racconto “Inleis” e terzo classificato Giuseppe Sinopoli di Catanzaro per il racconto “Questa è la mia famiglia”. Segnalati, infine, Francesco Ravenda (Reggio Calabria), Eleonora Scrivo e Tiziana Bianca Calabrò (Reggio Calabria), Caterina Silipo (Reggio Calabria). Nel ricevere il premio, Aldo Mantineo ha compiuto un gesto di grande generosità comunicando l’intenzione di devolvere l’assegno del vincitore in acquisto di libri per le biblioteche delle case circondariali di Reggio Calabria.

La sezione poesia inedita. Per la sezione poesia inedita il premio, dedicato a Ernesto Puzzanghera, è stato assegnato a Giancarlo Interlandi di Acitrezza per la poesia “Voglio sopravvivere”. Seconda classificata Eleonora Scrivo di Reggio Calabria, terza classificata Pina De Felice di Reggio Calabria. Segnalati con merito Rosario Aveni (Messina), Paolo Cardillo (Villa San Giovanni), Giulio Carini di Arco (Trento), Vincenzo Filardo (Reggio Calabria), Mimma Licastro (Reggio Calabria), Maria Carmela Malara (Roma), Francesco Mazzitelli (Policoro), Giuseppe Sinopoli (Catanzaro).

La sezione silloge. Per la sezione silloge, il premio, dedicato a Gilda Trisolini, è andato a Vincenzo Ricciardi di Roma per la silloge “Venti poesie”. Secondo classificato Oreste Kessel Pace di Palmi per la silloge “Salus”, terza classificata Stefania Raschillà di Genova per la silloge “Il viaggio”. Segnalati Lucia Lobianco (Palermo), Maurizio Maisano (Reggio Calabria), Anna Maria Milici (Reggio Calabria).

Le commissioni giudicatrici. Le due commissioni giudicatrici erano presiedute da Pino Bova e composte da Benedetta Borrata, Maria Florinda Minniti ed Elio Stellitano (per la poesia e la silloge) e da Franco Cernuto con Teresa Scordino, Rosaria Surace e Ilda Tripodi (per il racconto). Un riconoscimento speciale è stato consegnato dal presidente Pino Bova ai figli di Ernesto Puzzanghera, Sergio e Rosamaria, e al figlio di Gilda Trisolini, Andrea Esposito.

La cerimonia di consegna. La serata è stata condotta con sobrietà da Ilda Tripodi. Negli interventi di saluto Igino Postorino e Pino Bova hanno sottolineato il valore della collaborazione tra associazioni e l’importanza della passione civile e dell’impegno per il bene comune del territorio. Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha inteso valorizzare il lavoro delle associazioni storiche e ha ribadito che, per la prima volta, l’amministrazione si è fatta carico di salvaguardare le loro attività storicizzando gli eventi. La cerimonia di consegna dei premi si è conclusa con un apprezzato concerto del gruppo musicale “Armonie Mediterranee” coordinato da Martino Schipilliti (chitarra), Giancarlo Mazzù (chitarra) e Vincenzo Badessarro (contrabbasso).

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com