breaking news

Augusta| Niente assistenza ai disabili a scuola? Domani protesta in piazza Duomo

12 Settembre 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Niente assistenza ai disabili a scuola? Domani protesta in piazza Duomo
Attualità
0

L’associazione 20 Novembre 1989, domani mattina, scenderà in piazza per protestare contro il non contestuale avvio dell’anno scolastico e dei servizi di assistenza agli alunni disabili. L’appuntamento è alle 9 in piazza Duomo.

Manifestazione domani, con inizio alle 9 in piazza Duomo, davanti la sede del Municipio per sollecitare l’avvio dei servizi di assistenza all’igiene personale e alla comunicazione per gli alunni diversamente abili. L’iniziativa è stata promossa e organizzata dall’associazione 20 Novembre 1989 che si batte per la tutela dei diritti della persone con disabilità. “Anche quest’anno come lo scorso l’anno scolastico non è iniziato per tutti gli alunni allo stesso modo. Vi sono, esattamente come l’anno scorso, bambini e ragazzi di serie A e bambini di serie B, cioè gli alunni con disabilità grave. Anche quest’anno i servizi fondamentali di assistenza all’autonomia, servizi essenziali per la vita e l’inclusione scolastica degli alunni non sono partiti dall’inizio dell’anno scolastico al Comune, e forse saranno avviati nei primi giorni di ottobre.

L’inizio della scuola non è un accidente della vita che non sai mai quando capita. Ora però non siamo più disposti a sopportare e tollerare che i bambini con disabilità siano ancora una volta discriminati pesantemente, costretti a pagare colpe non loro. Si finge di non ricordare che stiamo parlando di servizi essenziali; di violazione gigantesca di diritti fondamentali delle persone e di leggi, come tali riconosciuti dalla nostra Costituzione”. Si legge nella nota divulgata dall’associazione, di cui è vice presidente nazionale l’augustano Sebastiano Amenta per promuovere l’iniziativa che si auspica registrerà larga partecipazione.

L’associazione rivendica con forza e determinazione ancora una volta i diritti delle persone con disabilità, delle famiglie, degli operatori sociali. “Ci rivolgiamo a tutti; persone con disabilità e familiari, associazioni di famiglie, associazioni di operatori, operatori sociali, organizzazioni sindacali, rappresentanti delle forze politiche (tutti nessuno escluso), associazioni della società civile, rappresentanti della scuola e dell’università, rappresentanti religiosi per “dire basta, non ne possiamo più”. Amenta riferisce di avere appreso durante un incontro con l’assessore alle Politiche sociali, Rosanna Spinitta che l’assistenza non verrà fornita prima del mese di ottobre. “Il Comune, oltretutto, sostiene che i percettori del bonus regionale destinato ai disabili gravissimi, dovranno affrontare le spese per beneficiare dell’assistenza sia all’igiene personale, sia alla comunicazione. Quel bonus- sottolinea Amenta – nasce per altri fini e non per beneficare di servizi che è tenuto a fornire il Comune, come prevede la legge. Domani protesteremo pacificamente in piazza  e ci riserviamo di presenteremo una  denuncia agli organi competenti in assenza di concrete risposte”.  L’assessore Spinitta, nei giorni scorsi ha fatto sapere che il Comune è in contatto con la Regione e sta lavorando per trovare una soluzione al problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com