breaking news

Augusta| “Fili di memorie”, la realtà industriale raccontata da un cortometraggio

17 Settembre 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| “Fili di memorie”, la realtà industriale raccontata da un cortometraggio
Spettacolo
0

“Fili di memorie” cortometraggio ideato, prodotto e diretto da 3 venticinquenni augustani. Nei primi giorni ottobre le riperse a Melilli, Siracusa e Augusta. Oltre 100 i partecipanti tra attori e comparse.

“Fili di memorie” si intitola il cortometraggio prodotto dall’associazione culturale Sam, quei fili che rappresentano il legame indissolubile che unisce un uomo alla propria terra, a maggior ragione se trattasi di una terra come la Sicilia, incantevole e di una bellezza infinita, ma piena di contraddizioni e per certi versi poco vivibile, che sta stretta a chi vuole fare fortuna e pensa solo ai profitti. Una terra, in alcune zone martoriata dove a farla da padrone sono le industrie e in conseguenti danni di natura ambientale.

Sarà girato dal 2 al 7 ottobre a cura di Marco Latina e Sebastiano Pistritto, rispettivamente regista e sceneggiatore e di Marco Amara, direttore di produzione. Il protagonista del corto, interpretato da Sebastiano Tinè, attore dell’Inda, è un ragazzo che vive in un’area industriale dell’isola, il quale dopo aver frequentato il liceo e conseguito la maturità, decide di lasciare la sua città per andare a far soldi. Diventa avvocato e accetta di curare la difesa di un industriale accusato di reati ambientali.

Nel frattempo la madre del giovane muore di cancro e il protagonista torna in Sicilia dovrà scegliere tra la carriera e gli affetti, perché né il padre né la popolazione vedono di buon occhio la posizione dell’avvocato che alla fine rinuncerà al suo incarico. Negli anni 80’ periodo in cui il protagonista è anziano, ripercorre la propria vita, incontrando la madre, impersonata dall’attrice augustana Anna Passanisi. Alla ricerca di fondi da investire sul cortometraggio i giovani stanno avviando crowdfunding tramite la piattaforma Eppela prevedendo anche una sorta di ricompensa per quanti vorranno, anche in minima parte, contribuire. Il progetto vanta già il contributo di sponsor privati e del Comune di Melilli, sta per ottenere il patrocino del Comune di Siracusa e chiederà anche il patrocino del Comune di Augusta. La produzione cerca comparse e, pertanto, ha contattato le palestre di Augusta. Gli interessati a vestire i panni dei figuranti possono inviare una mail all’indirizzo associazioneculturalesam@gmail.it

Marco Latina e Sebastiano Pistritto, allievi dell’Accademia di Cinema Toscana, con sede a Lucca, non sono nuovi a questo tipo di esperienza. Qualche anno addietro hanno girato un altro corto intitolato “Ddi “(disturbo dissociativo dell’identità) giunto in finale al festival di Modena. “Un piccolo successo che ci ha spinto a continuare” dicono. Marco Amara che con essi fa parte dell’associazione Sam, studia a Roma media e comunicazione. “Fili di memorie” sarà presentato al festival Internazionale del cortometraggio di Clermont-Ferrand. Il tema del corto mira a sensibilizzare sul problema ambientale spesso ignorato anche quelle realtà industriali che trovano difficile pensare a uno sviluppo alternativo del proprio territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com