breaking news

Augusta| Per il clima: studenti in piazza e flash mob e intervista a cura della Principe -Video

27 Settembre 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Per il clima: studenti in piazza e flash mob e intervista a cura della Principe<span class='video_title_tag'> -Video</span>
Attualità
0

Sciopero per il clima anche ad Augusta. La maggior parte degli studenti del Liceo Megara e dell’Istituto “Arangio Ruiz” sono scesi in piazza con striscioni, cartelloni e megafoni, mentre gli alunni di scuola secondaria di primo grado del I Istituto comprensivo “Principe di Napoli” hanno dato vita nella cittadella degli studi a un flash mob e realizzato un’intervista.

Ad aderire alla mobilitazione generale contro i cambiamenti climatici è stata anche Augusta con i suoi studenti.  La maggior parte degli alunni del Liceo Megara, diretto da Renato Santoro e del II Istituto di istruzione superiore “Arangio Ruiz”, di cui è dirigente scolastico, Maria Concetta Castorina ha scioperato per raggiungere piazza Duomo con striscioni, cartelloni e megafoni. A  incontrare i ragazzi sono stati il sindaco Cettina Di Pietro e l’arciprete don Palmiro Prisutto. Quest’ultimo ha evidenziato che Augusta ha un motivo ulteriore per difendere l’ambiente a causa dell’inquinamento che investe il territorio. “Una delle ragioni per cui ho deciso di ricoprire il ruolo istituzionale di sindaco – ha detto Cettina Di Pietro agli studenti- è quello di poter partecipare ai processi decisionali in tema di autorizzazioni ambientali agli impianti”.

GUARDA IL VIDEO

Si è riversata in piazza rispondendo al grido di un nutrito gruppo di ragazzi radunati in piazza duomo. “Dopo aver udito la frase: “Dai Cettina facci un saluto” – riferisce il sindaco –  mi sono unita alla manifestazione per portare il mio contributo. Il messaggio che ho voluto lanciare è che Greta avrebbe potuto essere tranquillamente uno di loro. I peculiari gravi problemi ambientali del territorio in cui vivono vanno affrontati con una consapevolezza ed un approfondimento della materia ambientale che meritano molto di più di una semplice giornata di manifestazione internazionale. Il sindaco ha invitato, pertanto, i ragazzi per il tramite del corpo docenti a studiare la normativa sul tema, perché soltanto con una approfondita conoscenza si può comprendere come cambiare le cose a tutela dell’ambiente e della salute . “Greta siete voi” ha concluso il primo cittadino. “Abbiamo manifestato contro l’inquinamento del nostro territorio – ha detto Luigi Pitari, alunno del Liceo Megara- seguendo l’esempio del nostro arciprete che da anni porta avanti una battaglia di tutela ambientale”.

Nel cortile della cittadella degli studi, poco dopo le 10 gli alunni di scuola secondaria di primo grado delle classi I B, I D e II C del I Istituto comprensivo “Principe di Napoli”, preparati dalla docente Rosy Centamore, hanno inscenato un flash mob muovendosi a suon di musica con bottigliette di plastica in mano che, infine, hanno lanciato in aria. Un gesto che simboleggia l’abbandono della plastica a favore della borraccia. Un alunno ha intervistato il dirigente scolastico Agata Sortino, che ha sottolineato l’importanza dell’ opera di sensibilizzazione per la salvaguardia dell’ambiente che è riuscita a fare la giovane Greta Thunberg. La docente Michela Italia, che ha curato l’aspetto relativo all’intervista, ha invitato gli alunni a mangiare frutta durante l’ora di ricreazione e di conferirne gli scarti nella compostiera di comunità della scuola. Hanno assistito alla performance gli alunni delle altre classi e gli insegnanti.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com