breaking news

Lentini | Associazione nazionale ambulanti: «L’amministrazione sospenda il trasferimento del mercato»

17 Ottobre 2019 | by Silvio Breci
Lentini | Associazione nazionale ambulanti: «L’amministrazione sospenda il trasferimento del mercato»
Attualità
3

Secondo l’Ana lo spostamento «produrrà danni agli operatori, desertificazione commerciale e inaridimento umano e sociale». Zonetti e Rosato chiedono un confronto.

Trasferimento contestato dall’Ana. L’amministrazione comunale riconsideri la decisione di trasferire il mercato settimanale del giovedì dalla centralissima zona dello stadio comunale a Largo Barcellona. Decisione aspramente contestata dai commercianti, che giudicano la nuova area estremamente periferica e difficilmente raggiungibile e che da cinque settimane protestano, rifiutandosi di fatto di montare i loro banchi di vendita. In una lettera inviata al sindaco e al prefetto di Siracusa, il presidente e il segretario dell’Associazione nazionale ambulanti, Ivano Zonetti e Marrigo Rosato, sottolineano come i mercati storici settimanali siano “generatori di flussi commerciali di cui godono anche le attività in sede fissa”.

«I mercati? Attrattori di consumatori e fonte di calmierazione dei prezzi». «I mercati – scrive l’Ana – sono dei veri e propri attrattori di consumatori che poi riversano la loro attenzione anche verso i negozi e le attività contigue. Sono parte della rete commerciale cittadina, che è composta da tutte le forme di commercio presenti. I mercati sono storicamente luoghi dove si svolge la vita delle persone, sono luoghi di incontro e di relazioni sociali e culturali. Sono inclusi dall’Unesco tra i “beni culturali immateriali” e sono una delle forme di commercio più antiche del mondo. Producono ricchezza diffusa e si rivolgono a fasce di utenza dal reddito medio basso che altrimenti non potrebbero accedere a una vita dignitosa. E, com’è noto, sono anche fonte di calmierazione dei prezzi al consumo».

Le conseguenze dello spostamento. «Ecco perché – sottolineano Zonetti e Rosato – giudichiamo sbagliata la decisione dell’amministrazione». Secondo l’Ana lo spostamento del mercato «produrrà non solo danni agli operatori commerciali, ma anche effetti negativi sull’intera città, sia in termini di desertificazione commerciale, poiché accentuerà la crisi economica, che di inaridimento umano e sociale, poiché il giovedì mattina il centro della città non sarà più luogo di passeggio e di incontro, ma luogo anonimo e silenzioso».

Invito al confronto. Nel manifestare la propria disponibilità a un confronto con l’amministrazione comunale, l’Ana sottolinea come i commercianti «di fronte a una scelta sbagliata e dannosa e alle chiusure dimostrate non abbiano avuto altra strada che protestare per far sentire la loro voce e difendere il loro posto di lavoro». Infine l’appello. Zonetti e Rosato invitano Bosco a sospendere il trasferimento «per valutare con gli operatori e una delegazione dell’associazione tutte le ipotesi in campo per salvaguardare il mercato settimanale di Lentini. Sarebbe un gesto di grande sensibilità e maturità politica che assumerebbe il valore non di una sconfitta ma di un rilancio».

© Riproduzione riservata

3 Comments

  1. Lsura says:

    Sindaco hai perfettamente ragione
    Ilmercato va spostato al largo Barcellona
    Per motivi vari
    Igiene,viabilità, soccorso, vie di fuga
    In caso di calamità e tanti altri motivi
    Tutti questi problemi.

  2. Lungi says:

    Il mercato va spostato al largo bsrcellona
    Come tutti i mercati italiani.
    Vedi carlentini zona 167
    Augusta zona periferica
    Scordia
    Ed altri.
    Non si può bloccare un paese il giovedì
    Il mercato va spostato

  3. Enzo says:

    Credo fermamente che non possono essere i commercianti ambulanti a minacciare come fanno, l’amministrazione che ha offerto a loro ed ai cittadini locali e spazi piu’ degni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com